L'OMS contro il passaporto vaccinale

L'OMS contro il passaporto vaccinale

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

In praticamente tutta Europea la campagna vaccinale arranca. Le vaccinazioni continuano a segnare il passo procedendo a rilento perché le dosi scarseggiano. Inoltre continuano gli stop and go per quanto riguarda il vaccino sviluppato dalla multinazionale anglo-svedese AstraZeneca. In diversi paesi si segnalano effetti collaterali anche gravi, come le trombosi, ma l’EMA non ha ancora stabilito con la dovuta chiarezza se effettivamente vi sia un nesso con l’inoculazione del siero. 

Intanto da più parti si continua a parlare del cosiddetto passaporto covid, o passaporto vaccinale, un documento che attesti l’immunità delle persone e permetta così la ripartenza del turismo. In pratica con questo documento che attesterebbe l’avvenuta vaccinazione sarebbe possibile tornare a viaggiare senza restrizioni, nella mente di chi lo propone. 

Una simile ipotesi trova però contraria l’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’OMS ha espresso la propria contrarietà perché i vaccini non garantirebbero di poter fermare la diffusione del virus. 

Durante una conferenza stampa, la portavoce dell'OMS Margaret Harris ha detto che gli esperti "non sono sicuri in questa fase che il vaccino prevenga la trasmissione".

Secondo la funzionaria dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, inoltre, questo documento potrebbe essere discriminatorio, quindi l’OMS non sosterrà l’introduzione di questo documento. Per ottenere il passaporto di immunità potrebbe essere necessario sottoporsi a test, ma ciò non è possibile in tutti i paesi, quindi migliaia di persone non possono accedere a un test. Per questo motivo l’organizzazione ritiene che l’introduzione di questo documento possa essere discriminatorio. Oltre al fatto che i vaccini scarseggiano. 

Diversi paesi stanno promuovendo l'iniziativa dei passaporti Covid o dei passaporti immunità come mezzo sicuro per viaggiare e riaprire completamente le loro economie. L'anno scorso il Cile ha annunciato l'intenzione di rilasciare i primi passaporti di immunità al mondo. Germania, Italia e Stati Uniti hanno pubblicamente sostenuto di voler ricorrere a tali documenti. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA di Giorgio Cremaschi 80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

80 ANNI FA L’INFAMIA DELL’ITALIA VERSO LA JUGOSLAVIA

Nuova diffamazione contro l'idrossiclorochina: cui prodest? di Francesco Santoianni Nuova diffamazione contro l'idrossiclorochina: cui prodest?

Nuova diffamazione contro l'idrossiclorochina: cui prodest?

Giornali e Tv italiane censurano il tentato golpe in Bielorussia di Marinella Mondaini Giornali e Tv italiane censurano il tentato golpe in Bielorussia

Giornali e Tv italiane censurano il tentato golpe in Bielorussia

La verità sul piatto La verità sul piatto

La verità sul piatto

Malati fino a prova contraria: che società sarà? di Giuseppe Masala Malati fino a prova contraria: che società sarà?

Malati fino a prova contraria: che società sarà?

Superlega e UE: 2 facce della stessa medaglia di Antonio Di Siena Superlega e UE: 2 facce della stessa medaglia

Superlega e UE: 2 facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti