Luis Arce a sostegno di Cristina Fernández: "Il lawfare è una forma di neogolpismo e neocolonialismo"

Luis Arce a sostegno di Cristina Fernández: "Il lawfare è una forma di neogolpismo e neocolonialismo"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il tema del lawfare è tornato prepotentemente d’attualità in America Latina dopo l’assurda condanna comminata alla vicepresidente argentina Cristina Fernandez e il golpe parlamentare ordito in Perù per destituire il presidente Pedro Castillo. 

A tal proposito il presidente della Bolivia - altro paese reduce da un golpe contro Evo Morales - Luis Arce Catacora ha inviato un messaggio di sostegno alla vicepresidente dell'Argentina, Cristina Fernández, vittima di una "feroce persecuzione giudiziaria e mediatica", e ha denunciato il lawfare come parte del neocolonialismo che minaccia la democrazia nella regione.

Nella registrazione, diffusa da Fernández, Arce si rivolge al Gruppo di Puebla, che avrebbe dovuto riunirsi lunedì presso il Centro culturale Kirchner, ma che è stato rinviato a marzo 2023 perché la vicepresidente argentina è risultata positiva al Covid.

Nel messaggio, il presidente ha affermato che la decisione dei giudici del Tribunale Orale Federale 2, Rodrigo Giménez Uriburu, Jorge Gorini e Andrés Basso, di condannare CFK a sei anni di carcere e all'interdizione a vita, dimostra la "strumentalizzazione della giustizia per distruggere i leader e i governi di sinistra in America Latina e nei Caraibi".

Nonostante - ha evidenziato Arce - la "vicepresidente dell'Argentina abbia presentato una serie di testimonianze e prove che dimostrano le falsità e le contraddizioni di un processo, che ha descritto come un plotone di esecuzione", la perfidia ha trionfato e con essa il verdetto di una condanna "a sei anni di carcere e all'interdizione speciale a vita dalle cariche pubbliche".

"Questo è un tentativo di ottenere ciò che i proiettili non hanno potuto: l'annientamento politico di Cristina e anche un duro colpo al peronismo", ha denunciato il capo di Stato boliviano eletto nel novembre 2020 con il 55,11% dei voti.

Sulla base di questi fatti, Arce ha affermato che “la nuova ondata di lawfare (guerra politica con mezzi giudiziari e mediatici) mira non solo a mutilare i diritti politici di un'autorità eletta dal popolo argentino, ma anche i diritti del popolo rispetto all'elezione dei suoi governanti e il diritto di scegliere il corso di un Paese" e a mutilare la democrazia.

Le azioni sono funzionali agli "interessi di piccoli gruppi legati a grandi poteri economici interni ed esterni che non cessano di voler controllarci, sottometterci, metterci a tacere e anche saccheggiarci", che "cercano di ottenere attraverso i colpi di Stato" ciò che non hanno potuto ottenere alle urne.

"Il lawfare è una delle forme di neocolonialismo e rappresenta una seria minaccia per la democrazia nella nostra regione", ha avvertito Arce.

Tuttavia, ha assicurato che la destra non sa che "una guerriera del popolo come Cristina non si arrende mai, non rinuncia ai suoi ideali, alla sua lotta, perché la sua leadership emana dalle viscere del popolo a cui è debitrice, da cui proviene e da cui trae il coraggio, la fermezza e la tenacia per continuare a costruire una nazione e una regione dignitosa e sovrana con giustizia sociale".

"Forza, sorella Cristina, non sei sola, siamo con te, con il popolo argentino e il suo governo, certi che la verità e la giustizia trionferanno”, ha concluso Arce. 

La vicepresidente argentina ha rilanciato il video di Luis Arce affermando che è rivelatore di come funzione “la mafia giudiziaria” in Argentina. 

CFK ha scritto su Twitter: "Proscrizione: il presidente Luis Arce e una lettura molto corretta della realtà. In 2 minuti e 51 secondi spiega senza eufemismi l'obiettivo della mafia giudiziaria nel vostro Paese, la Repubblica Argentina".

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Le "non persone" di Gaza di Paolo Desogus Le "non persone" di Gaza

Le "non persone" di Gaza

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei di Fabrizio Verde L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez di Geraldina Colotti Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez

Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio di Marinella Mondaini Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa" di Paolo Arigotti La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa"

La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa"

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti