Montanari su Texprint e Gkn: "distruzione del fondamento costituzionale della Repubblica"

Montanari su Texprint e Gkn: "distruzione del fondamento costituzionale della Repubblica"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il Professor Tomas Montanari, rettore dell'Università per stranieri di Siena, è una delle poche della cultura, fra i pochi intellettuali rimasti, insieme al suo collega Alessandro Barbero, a mostrare solidarietà agli operai in lotta. Non solo, ma a ricordare come le vertenze della Gkn di Campi Bisenzio, dove è stata annunciata la chiusura della fabbrica, la TexPrint di Prato dove gli operai invocano diritti e il rispetto del Contratto nazionale, rappresentino oggi quello che è più lontano dall'Articolo 1 della nostra Costituzione nata dalla Resistenza al nazifascismo.

Montanari, ieri, in occasione dell'anniversario della Liberazione di Prato, ha tenuto una lezione su "Cultura come vaccino contro il fascismo" alla Biblioteca Lazzerini.

Nella sua lectio, a proposito delle vertenze Gkn e Texprint, ha dichiarato: “Prima una tv mi chiedeva, cosa fare per celebrare davvero la Liberazione di Prato? Parlare della Costituzione, ancor più attuarla, fin dall’art.1, il lavoro. A Prato non si può prendere la parola senza esprimere solidarietà profonda ai lavoratori della Texprint e della Gkn, e a tanti altri che sono in lotta."

Inoltre, ha precisato: "Ma queste due lotte sono un simbolo: non si risponde alle proteste dei lavoratori con gli arresti e con la repressione. Non si risponde con le chiusure attraverso whatsapp. È la distruzione del fondamento costituzionale della Repubblica”.

Video Si Cobas Prato e Firenze

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra