/ Mosca e Ankara concordano lo schieramento della polizia militare ...

Mosca e Ankara concordano lo schieramento della polizia militare russa e delle truppe siriane al di fuori dell'area operativa turca in Siria

 

Erdogan ha imposto un periodo di 150 ore alle formazioni curde per lasciare un territorio di 30 chilometri lungo il confine con la Turchia.


Il presidente della Russia, Vladimir Putin, e il suo omologo turco, Recep Tayyip Erdogan, hanno concordato una serie di misure riguardanti le prossime azioni da attuare per normalizzare la situazione in Siria.
 
Secondo il presidente russo, durante i colloqui le parti hanno preso decisioni cruciali sulla situazione al confine turco-siriano, che aiuteranno a risolvere la situazione tesissima nel nord del paese arabo.
 
"Non posso non esprimere la mia soddisfazione per il fatto che, a seguito di un lavoro piuttosto esteso e arduo, siamo riusciti a raggiungere soluzioni", ha spiegato Putin, descrivendo queste soluzioni come "molto importanti, se non trascendentali".
 
I punti dell'accordo
 
Tra le misure concordate e divulgate dal ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, spiccano le seguenti:
 
  • L '"impegno per preservare l'unità politica e territoriale" della Siria
  • Il dovere di garantire "la sicurezza nazionale della Turchia"
  • La necessità di "combattere il terrorismo in tutte le sue forme"
  • L'obbligo di contrastare le "tendenze separatiste" nel territorio siriano
 
Altri punti espressi in un memorandum d'intesa tra le parti hanno a che fare con l'attuale operazione militare turca "Fountain of Peace" nel nord della Siria, che era stata messa in pausa dopo un accordo con gli Stati Uniti.
È scaduto martedì.
 
  • L'area in cui viene effettuata l'operazione militare turca, che si estende dal confine della Turchia fino a 32 chilometri in Siria, rimarrà nel suo stato attuale
  • "Unità della polizia militare russa e agenti di frontiera siriani saranno schierate nell'area siriana di confine tra Siria e Turchia, al di fuori dei confini della zona operativa" Fonte della pace ""
  • Gli schieramenti corrisponderanno a "l'uscita dell'YPG [Popular Protection Unit] e il suo armamento della [area] a 30 chilometri dal confine siriano-turco"
  • Il ritiro deve essere completato entro 150 ore da domani alle 12:00 (ora locale)
  • Saranno condotte pattuglie congiunte tra forze russe e turche, in una zona a 10 chilometri dal confine stabilito dalla zona operativa turca
 
Infine, le parti hanno concordato di coordinare il ritorno "sicuro e volontario" dei rifugiati e di creare un meccanismo di monitoraggio congiunto per garantire il rispetto di questo memorandum. Hanno aggiunto che gli sforzi continueranno a trovare una soluzione politica al conflitto siriano, secondo il modello di Astana e a sostegno del comitato costituzionale istituito.
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa