Oltre la Guerra Fredda. La Gran Bretagna e le missioni segrete contro Russia e Cina

Oltre la Guerra Fredda. La Gran Bretagna e le missioni segrete contro Russia e Cina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Le forze speciali del Regno Unito si concentreranno su una nuova missione segreta contro Cina e Russia come parte del suo spostamento dell'attenzione per contrastare "grandi avversari di stato", ha affermato ieri al quotidiano The Times il Generale della Royal Marines, Mark Totten.

I Royal Marines britannici assumeranno i ruoli tradizionalmente riservati alle Forze Speciali del Paese -  lo Special Air Service (SAS) e lo  Special Boat Service (SBS) - in modo che queste unità abbiano più tempo e risorse per svolgere compiti di "maggiore rischio "contro altri Stati, secondo Totten.

"Quello che potremo fare è consentire [alle forze speciali] di concentrarsi su [i compiti più difficili e complessi] contro la Russia e contro la Cina" , ha ribadito l'alto funzionario.

"Serve una vera esperienza specializzata, quindi daremo loro più tempo e più personale per affrontare [questi compiti], e possiamo svolgere alcuni compiti, come l'antiterrorismo marittimo, ad esempio, o le operazioni congiunte, che sono difficili, portano maggiore rischio", ha spiegato Totten, che è al comando di una "futura forza di comando" di 4.000 Royal Marines che "dividerà l'onere" con SAS e SBS. 

I commenti di Totten certificano il primo riconoscimento ufficiale sul fatto che Londra prevede di schierare le sue forze speciali in missioni segrete mirate specificamente a Russia e Cina. 

Da parte loro fonti dell'esercito britannico hanno riferito al The Times che, nell'ambito del cambio di approccio, alle Forze Speciali potrebbero essere affidati compiti "politicamente infidi" , come addestrare le marine dei paesi vicini al Mar Cinese Meridionale per difendersi meglio contro la presunta "ostilità" di Pechino.

La natura delle potenziali operazioni delle forze speciali britanniche contro la Russia rimane poco chiara. Tuttavia, secondo il quotidiano, si ritiene che le operazioni altamente segrete potrebbero coinvolgere truppe che operano a fianco dell'MI6 per monitorare le unità militari e di intelligence russe e cinesi. 

All'inizio di giugno, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva dichiarato che, sebbene Mosca non nasconda il potere delle sue forze armate o la sua influenza nel mondo, la Russia non è interessata a imporre il suo modo di vivere ad altre nazioni e vuole porre fine allo scontro con l'occidente.

"[La Russia]  non ha ambizioni da superpotenza, non importa quanto  qualcuno cerchi di convincere se stesso e gli altri del contrario", ha sottolineato Lavrov. «Né abbiamo il fervore messianico con cui i nostri partner occidentali cercano di estendere la loro agenda di valori democratici all'intero pianeta. Ci è stato chiaro da tempo che imporre un certo modello di sviluppo dall'esterno non porta a nulla bene e gli esempi sono in Medio Oriente, Nord Africa, Libia, Yemen e Afghanistan", ha ricordato.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori di Giorgio Cremaschi Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Il golpe economico del 1992 e i suoi autori

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan... di Francesco Santoianni Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Quello che non vi dicono sull'Afghanistan...

Il marcio del finto sindacato viene alla luce di Savino Balzano Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Il marcio del finto sindacato viene alla luce

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico di Pasquale Cicalese Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

Il Reddito di cittadinanza e la distruzione del lavoro pubblico

La nuova psicologia del Totalitarismo di Damiano Mazzotti La nuova psicologia del Totalitarismo

La nuova psicologia del Totalitarismo

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"... di Antonio Di Siena In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

In Germania siamo già al "razionamento dell'acqua calda"...

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo di Gilberto Trombetta Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

Privatizzazioni e imprese di stato. Fact Checking completo

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli di Michelangelo Severgnini A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli

A Parigi si prepara l'assedio di Tripoli