Pechino: "Per risolvere la questione palestinese non mancano i piani, ma il coraggio per difendere la giustizia”

Pechino: "Per risolvere la questione palestinese non mancano i piani, ma il coraggio per difendere la giustizia”

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, ieri, nel corso di una conferenza stampa, dopo aver tenuto una riunione ad alto livello del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla questione palestinese, ha ribadito che la soluzione a due Stati è l’unico modo per porre fine al conflitto.

Secondo Wang, “per risolvere la questione palestinese non mancano grandi piani o slogan, ma il coraggio e le azioni per difendere la giustizia”.


Per questa ragione ha spiegato che “la soluzione dei due Stati è la linea di fondo per la giustizia internazionale. Non si può fare un passo indietro rispetto a questa. Lo Stato indipendente è un diritto nazionale inalienabile del popolo palestinese, un diritto che non può essere barattato".

Il capo della diplomazia cinese ha ricordato che "di fronte all'ingiustizia storica subita a lungo dal popolo palestinese, nessuno ha una scusa per procrastinare e non c'è giustificazione per l'inazione. Quando si tratta di questioni che riguardano il futuro del popolo palestinese, nessun paese ha diritto di veto giusto."

Inoltre, per Wang “la questione palestinese è al centro della questione del Medio Oriente e deve avere la priorità, piuttosto che essere marginalizzata, nell’agenda internazionale”, precisando che “solo quando la soluzione dei due Stati sarà pienamente attuata il Medio Oriente potrà godere di una vera pace e Israele godere di una sicurezza duratura”.

Infine, il cancelliere cinese ha annunciato che “la Cina chiede la convocazione di una conferenza di pace internazionale con una base più ampia, più autorevole e più efficace per creare ulteriormente il consenso sulla promozione della pace ed elaborare un calendario e una tabella di marcia concreti per spingere verso una soluzione globale, giusta e duratura della questione palestinese.”

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO di Leonardo Sinigaglia Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

Genova, manifestazione contro le politiche belliciste della NATO

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor di Pasquale Cicalese Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

Stellantis. Cosa cambia dopo l'accordo con la cinese Leapmotor

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative di Michele Blanco OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

OCSE, in Italia salari bassi e troppe ore lavorative

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti