Pentagono: Le riparazioni del molo di Gaza costeranno 22 milioni di dollari

Pentagono: Le riparazioni del molo di Gaza costeranno 22 milioni di dollari

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Le riparazioni al molo costruito dagli Stati Uniti e danneggiato al largo della costa di Gaza costeranno almeno 22 milioni di dollari, ha riferito, ieri,  il Washington Post , citando due funzionari del Pentagono.

L'esercito statunitense sta attualmente lavorando per riparare il molo del porto israeliano di Ashdod e il costo totale potrebbe raggiungere i 28 milioni di dollari. Il molo ha subito danni a causa del mare grosso, perché non era in grado di gestire onde più grandi di uno o due metri.

Sebbene le riparazioni abbiano un prezzo elevato, il Pentagono ha dichiarato che la stima del costo complessivo del progetto è scesa da circa 320 milioni di dollari a 230 milioni. La portavoce del Pentagono Sabrina Singh ha dichiarato che almeno una parte dei costi di riparazione è stata presa in considerazione nella nuova stima.

Secondo il Post, la nuova stima è dovuta a “spese inferiori al previsto per veicoli e autisti a contratto e al contributo britannico di una nave militare per ospitare le truppe statunitensi coinvolte nell'operazione”.

Nonostante l'inizio disastroso, il Pentagono sta cercando di ricollegare il molo alla costa di Gaza entro questa settimana. Per il breve periodo in cui è stato in funzione, quasi nessun camion di aiuti è entrato a Gaza attraverso il molo, e il blocco israeliano contro Gaza è stato inasprito da quando Israele ha conquistato il valico di frontiera di Rafah il 7 maggio.

Il Presidente Biden ha ordinato la costruzione del molo invece di fare pressione su Israele affinché apra altri valichi di frontiera terrestri, che sono di gran lunga il modo più efficiente per far arrivare più aiuti a Gaza.

Secondo un articolo del Jerusalem Post, l'idea di costruire il molo è stata del Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che l'ha proposta al Presidente cipriota Nikos Christodoulides a ottobre. A marzo, un giornalista dell'emittente israeliana Kan news ha rivelato che durante una riunione del Comitato per gli affari esteri e la sicurezza della Knessett, Netanyahu ha suggerito di utilizzare il molo per allontanare i palestinesi da Gaza.

--------------------------------------------------------

A GAZA LA SITUAZIONE UMANITARIA E' FUORI CONTROLLO. LA PULIZIA ETNICA DECISA

C'E' UNA ONG, GAZZELLA ONLUS, CHE NON SI ARRENDE A QUESTE BARBARIE E OGNI GIORNO, EROICAMENTE, PORTA BENI DI PRIMA NECESSITA' ALLA POPOLAZIONE STREMATA




L'ANTIDIPLOMATICO E LAD EDIZIONI, INSIEME A Q EDIZIONI, E' IMPEGNATA ALLA RACCOLTA FONDI PER LA POPOLAZIONE DI GAZA

ACQUISTANDO IL LIBRO "IL RACCONTO DI SUAAD - PRIGIONIERA PALESTINESE" DAL NOSTRO SITO CONTRIBUIRETE ATTIVAMENTE ALL'INVIO DI AIUTI ALLA POPOLAZIONE DI GAZA

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon di Paolo Desogus Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Public enemy di Giuseppe Giannini Public enemy

Public enemy

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti di Andrea Puccio Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti

Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti