Quest'anno la Russia ha neutralizzato oltre 12.000 attacchi stranieri con malware

Quest'anno la Russia ha neutralizzato oltre 12.000 attacchi stranieri con malware

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Circa 12.000 malware stranieri, utilizzati per attacchi informatici contro la Russia, sono stati neutralizzati quest'anno, ha detto il vice direttore del Centro di coordinamento nazionale per gli incidenti informatici Nikolai Murashov durante una conferenza stampa lunedì.

 

"Nel 2019, è stato compiuto uno sforzo di successo per neutralizzare più di 12.000 malware stranieri utilizzati per infliggere danni al nostro paese. Su richiesta di partner stranieri, oltre 7000 di tali risorse di informazione sono state limitate sul suolo russo", ha detto Murashov.

 

Il National Coordination Center for Computer Incidents collabora attivamente con i centri stranieri al fine di ridurre il livello di queste minacce, ha affermato, osservando che questa attività ha prodotto risultati.

 

Secondo Murashov, i principali centri di distribuzione di malware e gestione di botnet si trovano fuori dalla Russia. Ciò è confermato anche da uno studio condotto da importanti società estere di sicurezza informatica.

 

Più di un terzo degli attacchi informatici rilevati mira a ottenere l'accesso alle risorse finanziarie di cittadini e imprese commerciali. "Il denaro continua a girare il mondo e i malfattori cercano di guadagnarlo a spese di altri", ha spiegato Murashov. Gli hacker utilizzano quasi tutti i tipi di malware, i metodi di social engineering, phishing e frodi.

Potrebbe anche interessarti

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Haaretz conferma l'aiuto di Israele all'Ucraina di Marinella Mondaini Haaretz conferma l'aiuto di Israele all'Ucraina

Haaretz conferma l'aiuto di Israele all'Ucraina

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese   di Bruno Guigue Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno di Gilberto Trombetta Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria di Michelangelo Severgnini Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

La nuova forma di psicologia del mondo digitale di Damiano Mazzotti La nuova forma di psicologia del mondo digitale

La nuova forma di psicologia del mondo digitale