World Affairs/Russia e Iran respingono duramente le accuse di ingerenza nelle e...

Russia e Iran respingono duramente le accuse di ingerenza nelle elezioni presidenziali USA

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Il portavoce presidenziale russo Dmitri Peskov ha commentato le accuse del direttore dell'intelligence nazionale degli Stati Uniti John Ratcliffe secondo cui Russia e Iran avrebbero informazioni sulla registrazione degli elettori e vogliono "influenzare l'opinione pubblica" di fronte alle elezioni presidenziali nel paese nordamericano.
 
"Le accuse arrivano ogni giorno, sono tutte assolutamente infondate, non basate su nulla, molto probabilmente a causa dei processi politici interni legati alle prossime elezioni [presidenziali]", ha lamentato il portavoce del Cremlino, citato dall'agenzia TASS .
 
John Ratcliffe ieri ha accusato Russia e Iran di "intraprendere azioni specifiche per influenzare l'opinione pubblica" in relazione alle elezioni che gli Stati Uniti terranno il 3 novembre.
 
Da parte sua, il portavoce della missione iraniana all'Onu, Alireza Miryousefi, ha replicato oggi, ribadendo che Teheran "non ha interesse" a interferire nelle elezioni Usa e ha liquidato le accuse di Washington come "assurde". 
 
"A differenza degli Stati Uniti, l'Iran non interferisce nelle elezioni di altri paesi. Il mondo è stato testimone di disperati tentativi pubblici da parte degli Stati Uniti di mettere in discussione l'esito delle proprie elezioni ai massimi livelli", ha ricordato Miryousefi . 
 
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa