/ Russia: l'attuale situazione in Siria causata dalla politica "con...

Russia: l'attuale situazione in Siria causata dalla politica "contraddittoria" degli USA incapaci "di negoziare" una soluzione al conflitto

 

La Russia ricorda la contraddittoria politica americana in Siria in concomitanza dell'imminente offensiva turca contro i curdi, abbandonati da Washington, nel paese arabo


I curdi nel nord della Siria "sono molto preoccupati (...) temono che ciò incendierà la regione (...) Questo deve essere evitato ad ogni costo", ha dichiarato oggi, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov in merito alla politica degli Stati Uniti in Siria, ricordando il recente annuncio di Washington di ritirare le sue truppe dalla Siria settentrionale.
 
Lavrov, viaggiando in Kazakistan, ha accusato il paese americano di mantenere una posizione "contraddittoria" in Siria e di "non essere in grado di negoziare" una soluzione al conflitto nel paese arabo.
 
Il ministro degli Esteri russo ha pronunciato queste parole prima che l'esercito turco avviasse i primi bombardamenti contro le postazioni curde delle FDS in  Siria.
 
Lavrov ha sottolineato che tutti i problemi nella Siria nord-orientale devono essere risolti attraverso il dialogo tra i curdi e il governo di Damasco allo scopo di garantire la sicurezza al confine turco-siriano.
 
Il Cremlino farà tutto il possibile per promuovere l'avvio di un "dialogo diretto sostanziale", ha affermato Lavrov, il quale ha ricordato che le autorità di Damasco e i rappresentanti curdi hanno mostrato la loro volontà di avviare un dialogo, ieri.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa