Sull'appoggio di Putin all'esercito europeo

Sull'appoggio di Putin all'esercito europeo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Giuseppe Masala* 

 

Leggo europeisti che festeggiano perché Putin avrebbe dato il suo appoggio alla costituzione di un nuovo esercito unito europeo che rottami definitivamente la Nato e mandi oltre atlantico gli americani costringendoli ad abbandonare l'Europa.




E' ovvio che Putin è d'accordo per motivi strategici, se riesce a fare questo sarebbe una vittoria strategica enorme per lui. Tanto sa benissimo che una forza armata europea è la velleità di politici narcisisti che non sanno di che parlano. Se gli USA ci tolgono il loro ombrello militare per avere qualcosa di minimamente credibile dovremmo spendere risorse nell'ordine delle migliaia di miliardi di euro da sottrarre al nostro stato sociale, alle nostre scuole, alla nostra sanità.



Dovremmo costruirci la nostra costellazione di satelliti per teleguidare i missili nucleari sull'obiettivo (fino ad ora questa infrastruttura ci è gentilmente stata offerta gratuitamente dagli USA), una costellazione di satelliti che monitori tutta la superfice terrestre 24h su 24h di modo che nessuno possa lanciarci un attacco a sorpresa perché del deterrente nucleare non te ne fai nulla se non ti accorgi almeno 15 minuti prima che ti stanno lanciando dei missili addosso (pure questa è un infrastruttura gentilmente offerta gratuitamente dagli USA), ci servirebbero aerei stealth di 5 generazione, ce li hanno sia USA, Russia e Cina. Basti pensare che solo il programma F-35 al momento è costato 450 mld e siamo ancora in alto mare. Dovremmo costruire missili ipersonici, missili da crociera, radar, armi per la cyberwar e chi più ne ha ne metta. Putin sa benissimo che l'Europa ha un ritardo enorme in tutto e per provare a colmarlo in autonomia dovrebbe spendere cifre folli.


Questa è la situazione, se la si guarda con realismo. Macron e Merkel straparlano a vanvera. E Putin e Trump si fanno quattro risate.
 

Lasciamo perdere la situazione dell'Italia che dovrebbe svenarsi per consentire a tedeschi e francesi di sedersi al tavolo dei grandi. Anche qui ci sarebbe da dire.



*Post Facebook del 12 novembre 2018 

Potrebbe anche interessarti

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde di Marinella Mondaini La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde

La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese   di Bruno Guigue Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno di Gilberto Trombetta Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria di Michelangelo Severgnini Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

La nuova forma di psicologia del mondo digitale di Damiano Mazzotti La nuova forma di psicologia del mondo digitale

La nuova forma di psicologia del mondo digitale