Tensione tra Colombia e Argentina: così Petro ha risposto a Milei

Tensione tra Colombia e Argentina: così Petro ha risposto a Milei

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

I rapporti tra Argentina e Colombia sono diventati molto tesi dopo che il fanatico ultraliberista Javier Milei ha affermato che il suo omologo Gustavo Petro è un comunista assassino che sta affondando il suo Paese.

Di fronte a queste dichiarazioni che hanno fatto precipitare le relazioni bilaterali tra le due nazioni a un livello molto basso, il presidente colombiano, Gustavo Petro, ha affermato che coloro che lo attaccano non sanno cosa sia il comunismo o il socialismo.

"Non ci attaccano come comunisti, come socialisti, perché che lo Stato è il proprietario dei mezzi di produzione. Naturalmente, coloro che ci attaccano non hanno idea di cosa siano il comunismo e il socialismo", ha detto Petro a Milei durante un evento pubblico nel comune di Tumaco, Nariño.

Petro ha aggiunto che "il socialismo è il modo di produzione attraverso il quale lo Stato possiede i mezzi di produzione". Questo in risposta alle dichiarazioni rilasciate da Milei in un'intervista dal tono tendenzioso rilasciata a Patricia Janiot.

"Non è quello che cerchiamo, crediamo e vogliamo che i mezzi di produzione siano nelle mani del popolo, non dello Stato", ha detto Petro.

Il governo colombiano ha deciso di richiamare il suo ambasciatore a Buenos Aires, Camilo Romero, per consultazioni, e ha affermato che le dichiarazioni di Milei "ignorano e violano i profondi legami di amicizia, comprensione e cooperazione che storicamente hanno unito Colombia e Argentina".

"Il governo colombiano respinge con forza questa dichiarazione, che mina l'onore del primo presidente, eletto democraticamente e legittimamente", ha aggiunto il Ministero degli Esteri in un comunicato.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti