Video declassificato. Un F-15 degli USA sgancia bomba nucleare in Nevada

Video declassificato. Un F-15 degli USA sgancia bomba nucleare in Nevada

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

L'aeronautica americana ha sganciato una bomba nucleare inerte B61-12 da un caccia F-35 in un campo di prova del Nevada.


 
L'esercito americano ha pubblicato, per la prima volta, una registrazione che mostra un caccia F-35A Lightning II che sgancia una bomba nucleare nel deserto del Nevada durante un finto attacco avvenuto lo scorso 25 agosto.
 
 

 
 
È il primo lancio di una bomba dal compartimento interno del suddetto velivolo ad una velocità maggiore di quella del suono.
 
La bomba in questione, che è stata sganciata durante un test di volo di questo nuovo velivolo della US Air Force, includeva componenti funzionali non nucleari e componenti nucleari simulate. Ci sono voluti circa 42 secondi perché bomba colpisse il bersaglio designato nel raggio del Nevada.
 
"Stiamo dimostrando la massima compatibilità e versatilità del B61-12 per la deterrenza nucleare nel paese", ha affermato Steven Samuels, team manager del Sandia National Laboratory.
 
La bomba B61-12 è l'ultima versione della famiglia B61 di bombe nucleari a gravità lanciate dall'aria, introdotta nel 2015.
 
Questo tipo di munizioni può essere fissato all'interno del vano armi interno dell'F-35. Ciò consente al jet da combattimento di non sacrificare le sue capacità furtive quando le trasporta.
 
Il test di volo simulato della bomba ha avuto successo, ma l'aereo non è ancora stato certificato per trasportare armi nucleari reali, poiché il suo aggiornamento al Blocco 4 è stato ritardato di quasi un anno, almeno fino al marzo 2021. Il Blocco 4 fa parte di una serie di aggiornamenti graduali al software altamente sofisticato delle capacità operative dell'F-35.
 

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti