Xi Jinping in Europa: aspettative e opportunità

Xi Jinping in Europa: aspettative e opportunità

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il Presidente cinese Xi Jinping intraprenderà visite ufficiali in Francia, Serbia e Ungheria dal 5 al 10 maggio su invito del Presidente Emmanuel Macron della Repubblica francese, del Presidente Aleksandar Vucic della Repubblica di Serbia e del Presidente Tamas Sulyok e del Primo Ministro Viktor Orban dell'Ungheria, come annunciato lo scorso lunedì dalla portavoce del Ministero degli Esteri Hua Chunying, un viaggio che gli esperti ritengono sarà determinante per il futuro delle relazioni tra Cina ed Europa, come evidenzia il quotidiano cinese Global Times.

Le visite mostrano che sia la Cina che l'Europa stanno cercando di esplorare lo spazio e le prospettive di cooperazione in un'epoca in cui la competizione strategica tra le grandi potenze si intensifica e la geopolitica torna prepotentemente all'ordine del giorno, hanno osservato esperti cinesi ed europei.

Le visite – affermano dalla Cina - daranno slancio allo sviluppo ulteriore delle relazioni tra Cina ed Europa, dimostrando che le due parti possono mantenere interazioni positive e una cooperazione reciprocamente vantaggiosa che va al di là della tradizionale geopolitica.

Questo sarà il primo tour all'estero del Presidente cinese quest'anno. È anche la prima volta che il massimo leader cinese visita l'Europa da quasi cinque anni. Sottolinea il fatto che la leadership cinese attribuisce grande importanza all'Europa e mette in evidenza la posizione prominente che la Cina assegna all'Europa nella sua strategia globale e nella politica economica estera, ha affermato Xin Hua, direttore e professore ordinario del Center for European Union Studies dell'Università degli Studi Internazionali di Shanghai, al Global Times.

La visita di Xi in Francia, la prima dopo cinque anni, avviene in un momento in cui quest'anno si celebra il 60° anniversario dell'instaurazione delle relazioni diplomatiche tra Cina e Francia. A gennaio è stata lanciata l'annata franco-cinese del turismo culturale e saranno organizzati una serie di eventi in entrambi i paesi per celebrare la cooperazione culturale.

Pierre Picquart, esperto di geopolitica e geografia umana dell'Università di Parigi-VIII, ha affermato al Global Times che la lunga tradizione diplomatica della Francia e la sua apertura alle relazioni internazionali, unitamente al suo precoce riconoscimento del potenziale economico della Cina come mercato in espansione e importante partner commerciale, hanno fatto della Francia il primo grande paese occidentale a instaurare relazioni diplomatiche con la Cina.

Poiché la Francia ha una significativa influenza sulle relazioni tra Europa e Cina, "scegliendo la Francia come prima tappa del suo tour europeo, il Presidente Xi sta inviando un forte messaggio sull'importanza della cooperazione tra Cina ed Europa e sul suo impegno a favore del multilateralismo e della diplomazia dialogica," ha detto Picquart.

In una telefonata con Emmanuel Bonne, consigliere diplomatico del Presidente francese, il ministro degli esteri cinese Wang Yi ha detto che la Cina è pronta a rafforzare gli scambi ad alto livello con la Francia, valorizzare il ruolo di leadership della diplomazia presidenziale e aggiungere nuovi significati al partenariato strategico globale tra i due paesi.

Xi terrà colloqui con il Presidente francese Macron per scambiare opinioni approfondite sulle relazioni Cina-Francia, Cina-UE e sulle questioni internazionali e regionali di reciproco interesse, secondo Lin Jian, portavoce del Ministero degli Esteri cinese.

La Cina si augura di lavorare con la Francia attraverso questa visita per portare avanti la nostra buona tradizione, abbracciare il futuro e rafforzare ulteriormente la fiducia politica reciproca, la solidarietà e la cooperazione, così da poter elevare congiuntamente il nostro partenariato strategico globale, dare impulso a una relazione Cina-UE solida e stabile e contribuire a nuovo progresso per la pace, la stabilità e lo sviluppo globali, ha dichiarato Lin.

Zhao Yongsheng, direttore del Center for French Economic Studies presso l'Università di Economia e Commercio Internazionale di Pechino, ha detto al Global Times che durante la visita, Cina e Francia potrebbero firmare una serie di accordi di cooperazione in settori come l'energia nucleare e l'agricoltura.

Secondo Reuters, Airbus della Francia sta trattando con la Cina un potenziale ordine di aerei di grandi dimensioni.

Xi visiterà anche la Serbia e l'Ungheria.

Il partenariato Cina-Serbia è spesso elogiato come un modello di eccellenza nel quadro di cooperazione tra Cina e paesi dell'Europa centrale e orientale e dell'iniziativa Belt and Road. L'amicizia con la Serbia risale all'impegno con i paesi dell'ex Jugoslavia. Entrambe le parti hanno seguito un percorso di sviluppo indipendente e condividono interessi comuni in molti affari internazionali.

Durante il viaggio di Xi in Serbia, il primo dopo otto anni, terrà colloqui con il Presidente serbo Vucic per scambiare opinioni sulle relazioni bilaterali e sulle questioni internazionali e regionali di reciproco interesse e discutere di un potenziamento delle relazioni Cina-Serbia e tracciare il futuro corso delle relazioni bilaterali, ha reso noto Lin.

Zivadin Jovanovic, presidente del Belgrade Forum for a World of Equals che è stato ministro degli Esteri della Repubblica Federale di Jugoslavia tra il 1998 e il 2000, ha detto al Global Times che ci si aspetta la firma di una serie di nuovi accordi concernenti la cooperazione futura durante la visita di Xi, aprendo una nuova fase di cooperazione caratterizzata da innovazione e standard di alta qualità che corrispondono al partenariato strategico globale.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd di Paolo Desogus Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei di Fabrizio Verde L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio di Marinella Mondaini Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti