"Pensare di risolvere con le bombe un problema creato dagli Usa è pura miopia". Eurodeputato

"Pensare di risolvere con le bombe un problema creato dagli Usa è pura miopia". Eurodeputato

"Non posso dimenticare chi ha creato il terrorismo islamico e che molto è dipeso dalle azioni dell'America". Iglesias di Podemos

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Gli Stati Uniti hanno sostenuto "formule dell'Islam radicale" e la loro "miopia" è quella di pensare ora che il problema possa essere risolto lanciando bombe in Iraq o in Siria. Lo ha dichiarato l'eurodeputato spagnolo di Podemos Pablo Iglesias.
 
"Non posso dimenticare chi ha creato il terrorismo islamico e che molto è dipeso dalle azioni dell'America", ha sostenuto Iglesias, le cui parole sono riportate dal portale 'Libertad Digital'. L'europarlamentare ha sottolineato che ognuno è allarmato con le barbarie della milizia jihadista dello Stato islamico, ma ha anche rimarcato come sia stata Washington a causare il problema, supportando "forme radicali dell'Islam." 
 
Se si guarda alle politiche americane in Afghanistan, Iraq, Libia e Siria, si scopre presto che Washington ha mosso un'offensiva contro il secolare pan-arabismo, e non bisogna mai dimenticare, prosegue Iglesias, che gli Stati Uniti hanno sostenuto i talebani per combattere l'Unione Sovietica in Afghanistan e simpatizzato con le ideologie radicali: "nei film di Rambo si parlava degli eroi mujahidin della libertà." 
 
Per quanto riguarda l'attuale campagna americana in Iraq e i piani per bombardare anche lo stato islamico in Siria senza alcun accordo con Damasco, Iglesias ha sostenuto come "non ci sono soluzioni militari ai problemi politici." "Pensare che con le bombe e le soluzioni di forza si possa risolvere un problema che ha creato gli Stati Uniti è un'enorme miopia".  E per questo la Spagna non deve partecipare a nessuna coalizione internazionale contro lo Stato islamico.

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Renatino è un crumiro infelice di Giorgio Cremaschi Renatino è un crumiro infelice

Renatino è un crumiro infelice

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa di  Leo Essen Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il mondo delle Scommesse e dei soldi facili negli Usa

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti