Le "Stagioni del Donbass": docu-film sulle vene aperte dell'Europa

Le "Stagioni del Donbass": docu-film sulle vene aperte dell'Europa

Presentiamo il nuovo documentario diretto da Sara Reginella, terzo di una trilogia sul conflitto nel Donbass, già preceduto da “I’m Italian” e “Voci”

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!




 
S’intitola “Donbass Seasons”, ovvero “Le Stagioni del Donbass”, il nuovo documentario diretto da Sara Reginella, terzo di una trilogia sul conflitto nel Donbass, già preceduto da “I’m Italian” e “Voci”. 
 
Il filmato traccia la storia del conflitto ucraino attraverso interviste a Nicolai Lilin, Vauro Senesi ed Eliseo Bertolasi, che s’intrecciano con le riprese del golpe nazista di Kiev e della guerra nel Donbass, fornite dallo stesso Eliseo Bertolasi e dal reporter Sergeij Rulev.
 
Attraverso la forza delle immagini e delle parole, denuncia la rinascita di movimenti neonazisti in Ucraina e i soprusi subiti dalla popolazione delle regioni di Lugansk e Donetsk, le cui interviste sono inserite all’interno del progetto video.
 
“Donbass Seasons” è uno dei rari documentari realizzati in Europa sul conflitto ucraino che dà voce agli oppressi. Oltre ad essere uno strumento per comprendere quanto accaduto, offre infatti uno sguardo sull’umanità delle vittime, in una dimensione in cui lo scorrere delle stagioni altro non è che la metafora del fluire della vita. Dalla senilità all’infanzia, è raccontata l’esistenza di un popolo che, seppure oppresso dalla guerra, sa guardare verso il futuro, verso nuove stagioni, verso una nuova vita.

(Foto di Eliseo Bertolasi)

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

L’Iran come la Siria nel 2011? di Francesco Santoianni L’Iran come la Siria nel 2011?

L’Iran come la Siria nel 2011?

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE di Marinella Mondaini L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

L'Ambasciatore russo "convocato" dalla Farnesina su ordine dell'UE

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva? di Michelangelo Severgnini Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Libia, l'Italia si prepara alla guerra preventiva?

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo di Paolo Pioppi Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Donbass: la sinistra europea che copre l'imperialismo

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti