Cina, arriva il cacciatorpediniere capace di distruggere F-35 e F-22

Cina, arriva il cacciatorpediniere capace di distruggere F-35 e F-22

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Cina continua la sua crescita anche nell’ambito del settore difesa. L’ultima realizzazione di Pechino promette di poter distruggere i caccia stealth più moderni come F-35 e F-22 statunitensi e finanche i satelliti. 

 

Il cacciatorpediniere missilistico guidato Type 055 da 10.000 tonnellate sviluppato internamente può contrastare aerei stealth e satelliti in orbita bassa. Scrive il Global Times. Secondo esperti cinesi citati dal quotidiano adesso il dragone ha un vantaggio fondamentale rispetto ai suoi avversari nella guerra moderna. 

 

Il Type 055 è dotato di un sistema radar a doppia banda che ha capacità anti-stealth e anti-satellite in orbita terrestre bassa, secondo quanto riportato dall’emitente China Central Television (CCTV).

 

La capacità anti-satellite, in particolare, ha suscitato discussioni tra gli osservatori militari.

 

Alcuni dei sistemi radar avanzati prodotti dalle moderne tecnologie possono rilevare velivoli in orbita terrestre bassa, che spesso circolano sulla Terra a un'altitudine compresa tra 300 e 500 chilometri, come ha spiegato al Global Times l’esperto di aviazione e spazio cinese Wang Ya'nan. 

 

Se il sistema radar ha prestazioni sufficientemente elevate, non solo può rilevare, ma anche tracciare i satelliti, ha detto Wang, sottolineando che ciò significa che il radar può quindi guidare le armi per attaccare i satelliti. 

 

Il Type 055 è un cacciatorpediniere missilistico guidato lungo 180 metri e largo 20 con 112 celle missilistiche a lancio verticale in grado di lanciare una combinazione di missili terra-aria e anti-nave missili, missili da attacco terrestre e missili anti-sommergibili, secondo quanto rivelano i media cinesi.

 

Date le grandi dimensioni del Type 055, sarebbe naturalmente in grado di trasportare un tipo di missile di difesa aerea in grado di raggiungere obiettivi in ??orbita terrestre bassa, ha predetto Wang, osservando che il sistema radar utilizzato sul Type 055 può anche trasmettere dati tramite una catena di dati alle forze di difesa aerea terrestri che possono lanciare missili anti-satellite.

 

In un test nel 2007, la Cina ha distrutto con successo un satellite, riferì all’epoca la britannica BBC. 

 

I satelliti in orbita terrestre bassa possono monitorare vaste regioni di campi di battaglia e fornire una vasta mole di dati sensibili ai loro operatori. In tempo di guerra, se una parte può sopprimere i satelliti ostili, può neutralizzare una parte fondamentale di una fonte di intelligence nemica e ottenere un vantaggio per se stessa, ha spiegato Wang.

 

Sebbene sia anche la prima volta che i media statali cinesi hanno confermato la capacità anti-stealth del Type 055, non è una grande sorpresa se confrontata con la sua capacità anti-satellite, poiché la Cina ha già rivelato diversi tipi di sistemi radar anti-stealth in molte occasioni, hanno spiegato gli osservatori militari.

 

Gli Stati Uniti hanno equipaggiato la propria Aviazione militare, Marina e Corpo dei Marines con caccia stealth F-35 oltre a caccia stealth F-22 e bombardieri stealth B-2. Inoltre sta anche vendendo una grande quantità di F-35 ai suoi alleati nella regione Asia-Pacifico. Come dimostra il recente caso del Giappone intenzionato ad acquisire un gran numero di caccia F-35.

 

Per questo motivo la capacità anti-stealth risulta essenziale per contrastare potenziali minacce dagli aerei da guerra stealth statunitensi, hanno spiegato gli analisti.

 

Per la Cina si tratta di ulteriore passo significativo in avanti in un settore dove gli Stati Uniti fino a poco tempo fa avevano la dominanza assoluta. I tempi cambiano e le tecnologie pure. La Cina mostra al mondo intero di essere all’avanguardia anche in questo campo.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta" di Giorgio Cremaschi Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti