Cina: Assassinio di Soleimani un crimine di guerra degli Stati Uniti

Cina: Assassinio di Soleimani un crimine di guerra degli Stati Uniti

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Cina ha definito l'assassinio dell'eminente generale iraniano Qasem Soleimani come un "crimine di guerra" commesso dagli Stati Uniti attraverso l'uso della forza.

"L'assassinio di Soleimani è un altro esempio della deliberata violazione da parte di Washington delle regole che regolano le relazioni internazionali basate sulla Carta delle Nazioni Unite e un altro crimine di guerra commesso dagli Stati Uniti con un uso eccessivo della forza". Ha spiegato oggi, senza mezzi termini, il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Wang Wenbin, durante una conferenza stampa .

Il 3 gennaio 2020, Soleimani e Abu Mahdi al-Muhandis, vice comandante delle Unità di mobilitazione popolare irachene (Al-Hashad Al-Shabi, in arabo), insieme a un gruppo di loro colleghi, sono stati uccisi barbaramente in un attacco terroristico perpetrato dagli Usa a Baghdad, la capitale irachena.

In questo contesto, ha denunciato che Washington viola il diritto internazionale e compie omicidi mirati attraverso atti di terrore in paesi sovrani, oltre a uccidere persone innocenti. 

Per Wang, il Paese nordamericano usa sempre “l'ordine internazionale basato su regole” per coprire misure “illegali e atroci”.

Secondo il funzionario cinese, gli Stati Uniti hanno più volte difeso il concetto di "ordine internazionale basato su regole", ma in pratica hanno dimostrato più e più volte che si preoccupano solo di un ordine che soddisfi i propri bisogni e serva i tuoi interessi.

Gli Stati Uniti cercano di consolidare la propria egemonia

A questo proposito ha affermato che ciò che Washington si sforza di difendere è un ordine che consolidi la sua egemonia e le permetta di rimanere al di sopra della comunità internazionale.

Allo stesso modo, ha sottolineato che le persone in tutto il mondo, in particolare nella regione dell'Asia occidentale, non accetteranno mai tali "regole e ordini" americani che contraddicono il diritto internazionale.

Pechino ha ripetutamente messo in discussione il citato ordine sistematico imposto dagli Stati Uniti al mondo intero e ha sottolineato che le norme fondamentali delle relazioni internazionali sostenute dalla Carta delle Nazioni Unite sono l'unico insieme di regole al mondo.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Educazione sentimentale, Lilli Gruber e i "paesi civili" di Paolo Desogus Educazione sentimentale, Lilli Gruber e i "paesi civili"

Educazione sentimentale, Lilli Gruber e i "paesi civili"

La lotta operaia al macello PROSUS a Vescovato di Cremona di Giorgio Cremaschi La lotta operaia al macello PROSUS a Vescovato di Cremona

La lotta operaia al macello PROSUS a Vescovato di Cremona

7 ottobre, Haaretz e il "fact checking italiano" di Francesco Santoianni 7 ottobre, Haaretz e il "fact checking italiano"

7 ottobre, Haaretz e il "fact checking italiano"

"Fallimento". L'epitaffio sul regime di Kiev del Washington Post di Marinella Mondaini "Fallimento". L'epitaffio sul regime di Kiev del Washington Post

"Fallimento". L'epitaffio sul regime di Kiev del Washington Post

NOI a Cuba il 2 dicembre per le celebrazioni di Gino Donè Paro di Emanuele Dessì NOI a Cuba il 2 dicembre per le celebrazioni di Gino Donè Paro

NOI a Cuba il 2 dicembre per le celebrazioni di Gino Donè Paro

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Sul femminicidio di Marco De Angelis Sul femminicidio

Sul femminicidio

Al principio era la crisi economica.... di Antonio Di Siena Al principio era la crisi economica....

Al principio era la crisi economica....

Vertice Meloni-Scholz: Berlino presenta le nuove regole di Gilberto Trombetta Vertice Meloni-Scholz: Berlino presenta le nuove regole

Vertice Meloni-Scholz: Berlino presenta le nuove regole

NAPOLI - DAKAR - NAPOLI: A UN ANNO DALLA CENSURA DELL'URLO di Michelangelo Severgnini NAPOLI - DAKAR - NAPOLI: A UN ANNO DALLA CENSURA DELL'URLO

NAPOLI - DAKAR - NAPOLI: A UN ANNO DALLA CENSURA DELL'URLO

Come ribellarsi a mezzo secolo di guerra ai salari di Pasquale Cicalese Come ribellarsi a mezzo secolo di guerra ai salari

Come ribellarsi a mezzo secolo di guerra ai salari

Giacarta può essere sconfitta? di Federico Greco Giacarta può essere sconfitta?

Giacarta può essere sconfitta?

Dalla caccia, all'asta del Che Dalla caccia, all'asta del Che

Dalla caccia, all'asta del Che

L’Egitto e il conflitto israelo-palestinese di Paolo Arigotti L’Egitto e il conflitto israelo-palestinese

L’Egitto e il conflitto israelo-palestinese