Cina: soddisfazione per progetto ferroviario con Kirghizistan e Uzbekistan

Cina: soddisfazione per progetto ferroviario con Kirghizistan e Uzbekistan

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Cina, Kirghizistan e Uzbekistan hanno firmato un accordo su un progetto ferroviario da realizzare nell'ambito della Belt and Road Initiative.

Il Ministero degli Esteri cinese ha dichiarato in un comunicato che i leader dei tre Paesi hanno inviato dei videomessaggi alla cerimonia di firma tenutasi a Pechino.

Il Presidente cinese Xi Jinping ha dichiarato che la ferrovia è un progetto strategico per la connettività della Cina e dell'Asia centrale e una costruzione di riferimento per la cooperazione della Belt and Road tra i tre Paesi.

Il Presidente kirghiso Sadyr Japarov ha affermato che la ferrovia sarà una nuova linea di trasporto che collegherà l'Asia all'Europa e ai Paesi del Golfo Persico, il che è significativo per la connettività e il rafforzamento degli scambi economici e commerciali tra i Paesi lungo il percorso e persino per l'intera regione.

Il Presidente uzbeko Shavkat Mirziyoyev ha affermato che la ferrovia aprirà anche grandi mercati in Asia meridionale e in Medio Oriente, favorendo la cooperazione tra i Paesi della regione e la Cina.

Xi ha dichiarato, come riferisce China Daily, che la ferrovia Cina-Kirghizistan-Uzbekistan è un progetto strategico per la connettività della Cina con l'Asia centrale, che simboleggia gli sforzi di collaborazione delle tre nazioni nell'ambito della Belt and Road Initiative.

La firma dell'accordo intergovernativo getta una solida base legale per la costruzione del progetto ferroviario, ha spiegato il presidente cinese, aggiungendo che questo segna il passaggio del progetto ferroviario da una visione a una realtà tangibile e dimostra anche la risoluta determinazione delle tre nazioni a lavorare insieme per lo sviluppo comune.

La Cina si impegna a lavorare a fianco del Kirghizistan e dell'Uzbekistan per effettuare i preparativi necessari all'avvio del progetto e per accelerare il completamento del corridoio strategico a beneficio dei tre Paesi e dei loro popoli e per facilitare lo sviluppo economico e sociale regionale, ha dichiarato Xi.

La ferrovia Cina-Kirghizistan-Uzbekistan, che parte da Kashgar nella regione autonoma dello Xinjiang Uygur, attraversa il Kirghizistan ed entra in Uzbekistan, coprirà circa 523 chilometri, di cui 213 chilometri in Cina, secondo il piano di costruzione.

Ha il potenziale per estendersi in futuro verso l'Asia occidentale e l'Asia meridionale. Una volta completata, si prevede che migliorerà significativamente la connettività tra i tre Paesi, accelerando lo sviluppo economico e sociale della regione.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Le "non persone" di Gaza di Paolo Desogus Le "non persone" di Gaza

Le "non persone" di Gaza

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei di Fabrizio Verde L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez di Geraldina Colotti Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez

Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio di Marinella Mondaini Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

20 anni fa a Baghdad: quando cominciò la censura di Michelangelo Severgnini 20 anni fa a Baghdad: quando cominciò la censura

20 anni fa a Baghdad: quando cominciò la censura

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa" di Paolo Arigotti La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa"

La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa"

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti