Colombia, adolescente suicida dopo aver subito abusi dalla polizia

Colombia, adolescente suicida dopo aver subito abusi dalla polizia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Mentre il mondo civile e democratico è sconvolto da quel che accade in Medio Oriente, in Colombia prosegue la brutale repressione del regime di Duque. Alla lunga lista di vittime della repressione si aggiunge un nuovo nome: Alison Salazar. La cosa più drammatica è che non l'hanno uccisa, ma l'hanno ridotta in modo tale da portarla al suicidio.

La giovane aveva 17 anni ed è stata arrestata dalla polizia di Popayán mentre registrava le operazioni di polizia contro le proteste. Non stava partecipando alle manifestazioni, ma era solidale con la causa, evidenzia RedRadioVe. 

Un osservatore dei diritti umani ha registrato il violento arresto a cui è stata sottoposta Alison. 4 poliziotti l'hanno presa per le gambe e per il braccio in una manovra in cui ha gridato più volte che le stavano abbassando i pantaloni.

Gli agenti l'hanno portata con la forza presso una caserma dove è stata detenuta e dove sono proseguiti gli abusi. La presunta violenza sessuale si è interrotta, quando scoperta la sua identità, i poliziotti si sono resi conto che era la figlia di un altro agente di polizia.

Nei media circola il presunto status di Facebook che avrebbe scritto dopo l'episodio. Qui descrive che i suoi pantaloni erano abbassati e che è stata “palpeggiata fino all'anima".

La ragazza nel suo post sottolinea che non partecipava alle proteste e che quando la polizia si è gettata su di lei non è scappata "perché sarebbe stato peggio”. Nella sua testimonianza scrive “solo perché stavo filmando mi hanno catturato".

Alison si sarebbe poi suicidata nella sua casa la mattina di questo venerdì.

Per il suo caso, già diversi leader politici e l'opinione pubblica richiedono giustizia e moderazione da parte della polizia. L'ex candidato alla presidenza Gustavo Petro tramite il suo account Twitter ha chiesto alla Procura di procedere con l'arresto immediato degli agenti coinvolti nel caso di Alison.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni? di Paolo Desogus Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni?

Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni?

Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice di Giorgio Cremaschi Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice

Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice

Mascherine all'aperto. La Caporetto della "Scienza" di Francesco Santoianni Mascherine all'aperto. La Caporetto della "Scienza"

Mascherine all'aperto. La Caporetto della "Scienza"

L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie... di Giuseppe Masala L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie...

L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie...

Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition  di  Leo Essen Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition 

Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition 

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti