Come funziona il voto in Venezuela

Come funziona il voto in Venezuela

L'ex presidente degli Stati Uniti, Jimmy Carter, ha dichiarato che "delle 92 elezioni che abbiamo monitorato, direi che il processo elettorale in Venezuela è il migliore del mondo"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



teleSUR
 

Il processo elettorale venezuelano è stato lodato da numerose organizzazioni e osservatori non solo per la sua alta affluenza, ma anche per la trasparenza e il controllo delle votazioni e dello scrutinio.

 

L'ex presidente degli Stati Uniti, Jimmy Carter, ha dichiarato che "delle 92 elezioni che abbiamo monitorato, direi che il processo elettorale in Venezuela è il migliore del mondo".

 

Di seguito sono riportati tutti gli elementi coinvolti nel processo di voto.

 

Requisiti e eleggibilità

 

I venezuelani che hanno 18 anni o più hanno diritto a votare in un'elezione, dopo essersi registrati per votare.

 

Anche i venezuelani residenti all'estero possono votare, dopo aver soddisfatto questi requisiti.

 

Voto

 

Queste sono le cinque fasi del voto in Venezuela:

 

1.- Quando si arriva in un seggio, gli elettori sono indirizzati al tavolo di votazione che corrisponde a loro. Al tavolo, c'è una lista con i numeri delle carte di identità degli elettori per consentire a una persona di confermare che sia la propria tavola.



 

2.- L'elettore si reca quindi al tavolo per presentare il documento che conferma la propria identità. L'elettore quindi posiziona l'indice o il pollice su un dispositivo di scansione delle impronte digitali.



 

3.- Una volta verificata l’identità, il funzionario elettorale al tavolo sbloccherà la macchina per il voto in modo che l'elettore possa scegliere l'opzione che preferisce.



 

In caso di dubbi sulla procedura di voto, il funzionario elettorale spiega i passaggi necessarii.

 

Dopo aver selezionato l’opzione preferita, l'elettore deve premere il pulsante "vota". La macchina stampa quindi una ricevuta del voto affinché l'elettore legga e confermi.

 

4. L'elettore deposita la ricevuta nell'urna corrispondente.



 

5. Infine, l'elettore firma e inserisce l'impronta digitale nel registro elettorale per confermare che ha votato e ha un dito segnato con inchiostro indelebile.



 

Chiusura e scrutinio

 

I seggi elettorali chiudono solo dopo che hanno votato tutte le persone in fila.

 

Viene poi effettuato un controllo random sulle schede cartacee e viene registrato il numero di serie della macchina. Anche l’urna elettorale corrispondente alla macchina viene selezionata e aperta e i risultati per ciascun candidato vengono conteggiati apertamente.

 

Questo viene confrontato e verificato con il conteggio originale stampato dai risultati elettronici e qualsiasi anomalia o discrepanza è registrata nel rapporto di audit.

 

La relazione di revisione originale è firmata dagli agenti elettorali e dagli osservatori di ciascuna delle parti presenti, quindi sigillata e consegnata all'esercito per essere consegnata al CNE.

 

Copie del rapporto sono consegnate ai rappresentanti dei due partiti più votati.

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti