/ Con i corridoi umanitari di Russia e Siria, 13.000 rifugiati hann...

Con i corridoi umanitari di Russia e Siria, 13.000 rifugiati hanno lasciato Rukban, zona controllata dai miliziani appoggiati dagli USA

 

Il capo del centro di riconciliazione russo Viktor Kupchishin ha dichiarato che un totale di 13.300 persone hanno lasciato il campo di Rukban da quando è stato aperto il corridoio umanitario.


Circa 370 rifugiati hanno lasciato mercoledì scorso il campo profughi siriano Rukban, ha riferito oggi il generale Viktor Kupchishin, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria.

"Il 22 maggio, ben 370 rifugiati sono riusciti a lasciare il campo di Rukban attraverso il corridoio umanitario e il posto di controllo di Jleb", ha dichiarato Kupchishin, aggiungendo che a queste persone è stata offerta assistenza medica e hanno ricevuti generi di prima necessità e prodotti alimentari.
 
In totale, un totale di 13.300 persone hanno lasciato il campo di Rukban attraverso il checkpoint di Jleb per il territorio controllato dalle autorità siriane, ha osservato.
 
Oltre a ciò, secondo Kupchishin, gli ufficiali del centro di riconciliazione russo hanno condotto tre operazioni umanitarie durante il giorno e consegnato 1.500 sacchi con prodotti alimentari a tre insediamenti nei governatorati di Damasco, Deir ez-Zor e Hama.
Ha anche comunicato che i miliziani che operano nella zona de-escalation di Idlib continuano a violare il regime di cessate il fuoco. Nel passato, hanno bombardato sette insediamenti nel governatorato di Latakia e in diverse aree della città di Hama.
 
Il centro di riconciliazione russo continua a svolgere compiti assegnati dopo il completamento della campagna militare in Siria. Gli ufficiali del centro viaggiano regolarmente nelle aree liberate del paese per valutare la situazione umanitaria. 
 
I principali sforzi delle forze armate russe sono ora concentrati sull'assistenza ai rifugiati che ritornano nelle loro case e sull'evacuazione dei civili dalle zone di de-escalation.


 
Fonte: TASS
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa