Dopo 2 mesi la stampa italiana scopre che non possiamo fare a meno del gas russo

Dopo 2 mesi la stampa italiana scopre che non possiamo fare a meno del gas russo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Dopo due mesi il Governo ha capito quello che era lampante da subito: l'Italia del gas russo non può fare a meno.


 
Per sostituire la dipendenza dalle importazioni russe (non con l'indipendenza ma con la dipendenza da altri Paesi ovviamente) ci vorranno anni.
 
Intanto con la fine degli acquisti da parte della BCE gli interessi sui nostri titoli di Stato continuano a salire.
 
Come se non bastasse, ci pensa il processo di completamento dell'Unione Bancaria a metterci ancora più in difficoltà.
 
Sul piatto ci sta la delega in seno alla UE delle risoluzioni delle banche in crisi che toglierebbe qualsiasi autonomia nazionale residua e, soprattutto, la "tassa" legata a quantità e rating dei TdS detenuti dalla banche di un Paese.
 
In estrema sintesi, l'Italia sarà costretta a ridurre drasticamente la quantità di TdS detenuti dalle banche italiane.
 
Parliamo di 427,2 miliardi di euro, il 20% dell'attivo delle banche italiane (rispetto al 9% della Francia e al 12% della Germania).
 
In tutto questo, il Governo pensa di poter affrontare una crisi che sarà peggiore di quelle del 2008 e del 2020 con gli spiccioli (200 euro una tantum).
 
Insomma, come diceva Flaiano, «la situazione politica in Italia è molto grave ma purtuttavia non è seria».

Gilberto Trombetta

Gilberto Trombetta

43 anni, giornalista politico economico e candidato Sindaco di Roma con la lista Riconquistare l'Italia del Fronte Sovranista Italiano

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti