Elon Musk, Twitter e l'isteria della cupola finanziaria

Elon Musk, Twitter e l'isteria della cupola finanziaria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

"Senza regole Elon Musk e Twitter venderanno i biglietti per la fine del mondo" (Domani)

"Twitter sarà un posto peggiore di oggi. A Musk interessa controllare un megafono" (Huffington Post)

"Su Twitter di Musk il problema sicurezza e l’ombra della Cina" (Repubblica)

 

E' fantastico vedere l'attacco di isteria collettiva che sta prendendo la cupola finanziaria afferente al Deep State americano. Un vero attacco di panico di fronte alla possibilità che un singolo tassello del loro apparato di megafoni non sia più sotto il loro diretto controllo.

Notiamo di passaggio che chiunque possa permettersi un'operazione come quella di Musk, difficilmente si farà mai alfiere di ideali antisistema o di critiche radicali al capitalismo.

Non è che Twitter sia caduto nelle mani di Fidel Castro.

Ma non questo il punto. Siccome nel mondo delle democrazie su carta degli USA, delle loro colonie e dei loro camerieri sanno benissimo che il potere sull'opinione pubblica è il Potere, questi tremano all'idea che si crei una zona di fuga, una crepa nel muro di propaganda h24 con cui tirano l'anello al naso dei popoli occidentali, menandoli dentro e fuori dalle stalle fino al giorno deputato alla macellazione.

La battaglia su formazione e informazione è la battaglia sulle menti, e la battaglia sulle menti è la principale battaglia odierna. E al momento non facciamoci illusioni: davanti c'è di peggio che l'esercito persiano, a difendere le Termopili sono in meno di trecento, e gli Efialte si vendono a mazzi come asparagi.

Ma quando l'alternativa a dare battaglia è accettare di vivere come pollame in batteria fino al giorno della decollazione, per chi ha capito semplicemente non c'è niente da scegliere. Si fa quel che si deve fare.

Andrea Zhok

Andrea Zhok

Professore di Filosofia Morale all'Università di Milano

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti