/ Erdogan afferma che se la posizione degli Stati Uniti sugli F-35 ...

Erdogan afferma che se la posizione degli Stati Uniti sugli F-35 non cambierà, la Turchia dovrà cercare alternative. La Russia è pronta con Su-35 e Su-57

 
 

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunicato che un team congiunto turco-statunitense lavorerà per trovare una soluzione riguardo l’acquisizione da parte di Ankara del sistema di difesa missilistica S-400, fiore all’occhiello dell’industria militare russa, e sull'impatto che i sistemi di difesa aerea russi avrebbero potuto avere sui caccia stealth di quinta generazione F-35 fabbricati negli Stati Uniti. 

 

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato di aver detto a Donald Trump che se la posizione degli Stati Uniti sui caccia F-35 persiste, la Turchia dovrà cercare altre alternative per le sue esigenze di difesa.

 

"Abbiamo detto a Trump che non avremmo fatto un passo indietro sull'S-400. Abbiamo deciso di risolvere il problema. Ho spiegato ancora una volta come ci siamo avvicinati all'acquisto dell'S-400, e lui riconosce la nostra innocenza. Ho parlato ancora sull'ingiustizia del problema dell'F-35. Non siamo clienti, ma partner, abbiamo già pagato $ 1,4 miliardi. Se non siamo d'accordo, inizieremo a cercare alternative a medio termine", ha affermato Erdogan.

 

Gli Stati Uniti hanno ripetutamente obiettato all'acquisto da parte di Ankara degli S-400, affermando che il sistema di armi è incompatibile con gli standard di sicurezza della NATO e potrebbe compromettere le operazioni dei nuovi caccia F-35 di quinta generazione. Washington ha invitato la Turchia a cancellare l'accordo con la Russia e ad acquisire invece sistemi di difesa missilistica Patriot dagli Stati Uniti.

 

A luglio, gli Stati Uniti hanno sospeso la partecipazione della Turchia al programma F-35, aggiungendo che il paese sarebbe stato completamente rimosso dal progetto entro la fine di marzo 2020.

 

La Turchia ha rifiutato di abbandonare l'accordo con la Russia. Tuttavia, anche dopo che quest'ultima ha completato la consegna del lotto principale di componenti S-400, i funzionari statunitensi hanno continuato a sollecitare Ankara a non mettere in funzione i sistemi.

 

Intanto la Russia è pronta a fornire le alternative di cui parla Erdogan. Mosca potrebbe fornire alla Turchia sia la generazione 4 ++ Su-35 che la quinta generazione di caccia Su-57, come ha dichiarato il capo della società hi-tech statale Rostec Sergei Chemezov al Dubai Airshow 2019.

Fonte: Sputnik - TASS
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa