Essere per la pace in Ucraina significa neutralità e denazificazione del paese

Essere per la pace in Ucraina significa neutralità e denazificazione del paese

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Di Laura RU

 

E' giusto invocare la pace in Ucraina. E per fare cio' bisogna innanzitutto denunciare chi ha finanziato, orchestrato e diretto la rivoluzione colorata del 2014 che ha portato al colpo di stato e  cambio di regime a Kiev, alla persecuzione della popolazione di lingua russa e degli oppositori politici, alla censura dei media non allineati alla narrazione filo-occidentale, al sabotaggio delle relazioni economiche, sociali e culturali con la Russia e al progressivo impoverimento del paese sempre piu' ostaggio degli interessi americani. 
In risposta a questa occupazione del paese da parte di forze nazionaliste manovrate dagli USA che si sono avvalse del supporto di formazioni neonaziste, la popolazione del Donbass e' insorta e sono nate le repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk che da 8 anni nonostante i sanguinosi attacchi di Kiev difendono la propria indipendenza. La Crimea con un referendum popolare ha scelto di ritornare a far parte della Russia. Tutti i governi che si sono succeduti in Ucraina, e soprattutto chi li ha armati e foraggiati, hanno rappresentato e continuano a rappresentare un ostacolo alla pacificazione del paese. 

Essere per la pace oggi significa chiedere la neutralita' dell'Ucraina e l'avvio di un processo di smilitarizzazione e de-nazificazione del paese. L'Occidente a trazione USA ha dimostrato di non volere nulla di cio' e anzi continua ad usare la popolazione dell'Ucraina in funzione anti-russa. Con una guerra per procura mette due popoli fratelli uno contro l'altro sperando in questo modo di isolare e indebolire la Russia. L'obiettivo degli USA e' un'Europa asservita ai suoi interessi geostrategici.

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente   di Bruno Guigue La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente

La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Bce e criptovalute. Lettera aperta al Prof. Panetta di Giuseppe Masala Bce e criptovalute. Lettera aperta al Prof. Panetta

Bce e criptovalute. Lettera aperta al Prof. Panetta

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

La nuova forma di psicologia del mondo digitale di Damiano Mazzotti La nuova forma di psicologia del mondo digitale

La nuova forma di psicologia del mondo digitale

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti