Evo Morales: «Il capitalismo è il peggior nemico dell'umanità»

Evo Morales: «Il capitalismo è il peggior nemico dell'umanità»

«Il capitalismo è il peggior nemico dell’umanità e del pianeta - ha affermato Morales - le sue crisi non sono congiunturali, sono caratteristiche di questo modello di produzione e consumo»

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il presidente della Bolivia, Evo Morales, in occasione del suo discorso al Vertice delle Americhe in quel di Lima - capitale del Perù - ha dichiarato che lo scopo della riunione è comprendere che «il sistema in cui prospera la corruzione è il sistema capitalista». 

 

«Il capitalismo è il peggior nemico dell’umanità e del pianeta - ha affermato Morales - le sue crisi non sono congiunturali, sono caratteristiche di questo modello di produzione e consumo». 

 

La responsabilità della corruzione è da attribuire al «capitalismo» le imprese multinazionali» e una «speculazione» il cui unico obiettivo è la «concentrazione della ricchezza». 

 

L’ex leader del movimento di protesta dei cocaleros boliviani, primo indigeno a ricoprire la carica di presidente, ha poi puntato il dito contro quelle istituzioni internazionali come il Fondo Monetario Internazionale, che vengono utilizzate per sottomettere popoli e nazioni. Come accaduto in America Latina durante la cosiddetta ‘larga noche neoliberal’, oppure in quei paesi europei strangolati dalle ottuse politiche di austerità neoliberista. 

 

«Finché non democratizziamo e convertiamo istituzioni come il FMI ponendole al servizio del bene comune, visto che adesso costituiscono strumenti di sottomissione, nulla di ciò che diremo a questo summit sarà sufficiente». 

 

Evo Morales ha poi lanciato l’allerta sulla «falsa lotta contro la corruzione» dietro la quale è possibile nascondere l’intenzione di «rovesciare governi legittimi». A tal proposito il leader boliviano ha difeso l’ex presidente brasiliano Luiz Inácio Lula Dá Silva, condannato a 12 anni di detenzione pur non essendoci alcuna prova concreta a suffragio delle accuse a suo carico.  

 

La maggiore minaccia alla pace mondiale, la Madre Terra e il multilateralismo è rappresentata dagli Stati Uniti. «Non ho paura di affermarlo a viso aperto», ha aggiunto il presidente della Bolivia. 

Potrebbe anche interessarti

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci di Francesco Erspamer  Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Usa-Italia: 3 imposizioni coloniali che forse non conosci

Ucraina, Draghi come Badoglio di Giorgio Cremaschi Ucraina, Draghi come Badoglio

Ucraina, Draghi come Badoglio

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa di Alberto Fazolo Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa

Bugie sulla sicurezza dei vaccini Usa