Gli USA approvano la vendita di F-35 al Giappone. Intanto Tokio progetta un caccia stealth di sesta generazione (FX o F-3)

Gli USA approvano la vendita di F-35 al Giappone. Intanto Tokio progetta un caccia stealth di sesta generazione (FX o F-3)

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il Giappone ha annunciato l'intenzione di costruire uno dei più sofisticati caccia a reazione stealth al mondo, probabilmente un velivolo bimotore progettato per assumere il ruolo fondamentale di difesa aerea del paese nel prossimo decennio, riferisce la CNN.

 

Questa settimana il Ministero della Difesa ha detto ai membri della Dieta, il parlamento del paese, che i nuovi combattenti di sesta generazione dovrebbero entrare in produzione nel 2031 per sostituire una flotta di circa 100 caccia F-2 ormai divenuti vecchi. 

 

Il nuovo velivolo dovrebbe essere modellato sulla base degli F-16 statunitensi, secondo l'emittente nazionale giapponese NHK News.

 

Il bilancio per la difesa fiscale del paese per il 2020 ha dichiarato che oltre 261 milioni di dollari (28 miliardi di yen) sono stati accantonati per il programma, noto come FX o F-3, compresi i fondi per lo sviluppo di droni che possano operare con i caccia stealth, una tecnologia sviluppata anche in Australia e gli Stati Uniti.

 

Altre caratteristiche pubblicizzate dall'Agenzia giapponese per l'acquisizione, la logistica e la tecnologia (ALTA) che potrebbero essere presenti nel nuovo jet sono:

- una capacità di sincronizzare i bersagli missilistici tra più velivoli, noto come fire control o network shooting;

- baie di armi interne, come quelle viste sui jet stealth americani F-22;

- l'uso di ugelli di spinta vettoriale, dispositivi che usano la spinta del motore per girare più bruscamente.

L'F-2, che ha volato per la prima volta nel 1995, insieme ai jet F-15J, costituisce la struttura portante della difesa aerea di Tokyo. Queste difese sono viste come bisognose di un potenziamento, specialmente perché il rivale regionale cinese sta investendo in nuovi aerei da combattimento, tra cui J-20 stealth di cui il caccia giapponese previsto potrebbe essere un forte rivale.

 

Sulla base di progetti precedenti, il nuovo F-3 potrebbe non assomigliare molto all'F-2. Essendo basato sull'F-16, l'F-2 ha un design a motore singolo. Ma i due aerei offerti per il nuovo contratto di caccia stealth giapponese sono entrambi a doppio motore.

 

Ci potrebbero essere alcuni motivi per questo. I doppi motori sono un vantaggio quando pattugliano grandi distanze in quanto offrono una maggiore affidabilità e la possibilità di riavviare un motore a mezz'aria con la potenza di un altro. Inoltre, l'F-15J, a sua volta un design a doppio motore potrebbe raggiungere la fine della sua durata di vita e allo stesso tempo essere stato messo in servizio prima dell'F-2, e il nuovo design potrebbe essere previsto per sostituire entrambi i telai in servizio.

 

Quindi come si inserisce l'F-35 in questa immagine come un caccia monomotore? Non sarebbe più logico che l'F-35 sostituisca l'F-2?

 

Il centinaio di F-35 che il Giappone ha in programma di acquistare probabilmente porterà all'eliminazione graduale dei combattenti F-4EJ estremamente vecchi, che sono di dubbia utilità nel moderno combattimento aereo. Fornisce anche una spinta relativamente pronta per il combattimento alla potenza aerea del Giappone, invece di aspettare che l'X-2 finisca lo sviluppo.

 

Dal momento che il Giappone sta acquistando F-35B, potrebbero essere basati su campi di aviazione austeri (oltre che su Izumo). Ciò potrebbe consentire al Giappone di generare potenza aerea sulle isole più remote della sua catena prive di aeroporti sviluppati, cosa che difficilmente l'F-3 sarà in grado di fare come un jet convenzionale.

 

L'F-3, d'altra parte, avrà probabilmente un vano armi interno più grande dell'F-35 (dato che sta sostituendo l'F-2, che trasporta anche più della sua controparte americana) e presenterà una capacità di attacco più avanzata. Il Giappone mette in campo anche versioni a due posti dell'F-2 e l'F-35 non è attualmente offerto o acquistato in quella configurazione, quindi è probabile che l'F-3 venga sviluppato in una versione a due posti per missioni di attacco più impegnative o eventualmente usare come "nave madre" in grado di controllare i futuri droni da combattimento.

 

L'F-3 è anche un modo per il Giappone di mantenere la sua capacità di progettazione aerospaziale nazionale. La decisione di adattare l'F-2 dall'F-16 era già controversa in Giappone a causa del limitato trasferimento di tecnologia che ha avuto luogo dagli Stati Uniti al Giappone, quindi è possibile che il Ministero della Difesa giapponese offra una concessione all'industria aerospaziale nazionale con acquisizione F-3. A differenza di altri partner dell'F-35, il Giappone ha un ruolo secondario nella produzione del velivolo per la JSDF.

 

Indipendentemente da ciò, l'F-3 sarà un aereo importante per il JSDF nei decenni a venire. Deve resistere alla forza aerea in rapido sviluppo della Cina. Potrebbe anche avere la possibilità di competere sul mercato delle esportazioni, poiché il Giappone allenta le restrizioni all'esportazione militare. Se fallisce, la capacità di progettazione del caccia domestico giapponese potrebbe fallire con esso.

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti