Green Pass, un'arma di controllo sociale in vista della guerra che verrà

Green Pass, un'arma di controllo sociale in vista della guerra che verrà

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 

Di Alessandro Pascale

 

"Mentre il governo italiano fa chiaramente intendere di voler utilizzare il green pass per obbligare la popolazione a richiami vaccinali continui - trasformandolo da strumento "emergenziale" in misura strutturale -, uno degli inventori del vaccino AstraZeneca prende posizione contro il delirio della vaccinazione permanente di massa." (Thomas Fazi)

Intanto è scoppiata una rivoluzione colorata in Kazakistan. 
È ormai sempre più evidente che il mantenimento del green pass è diventata una misura di controllo sociale funzionale alla grande guerra contro la Russia e la Cina che stanno preparando a Washington e Bruxelles. 

L'Italia non è obbligata a schierarsi dalla parte dell'aggressione e il popolo italiano deve riflettere con attenzione sui rischi di mantenere al potere un governo guidato da Mario Draghi, uno dei più fedeli servi dell'élite borghese. Draghi sta traghettando il nostro paese nel campo dell'aggressione, della violenza, della guerra, che da fredda si sta scaldando in maniera sempre più grave per le provocazioni occidentali. 

L'imperialismo occidentale ha i giorni contati, sia che si lanci nella più folle guerra, sia che la borghesia accetti pacificamente una transizione verso un modello multi-polare, riformandosi effettivamente su posizioni di "capitalismo etico" e "green". 

Il popolo italiano troverà risposta integrale ai suoi problemi solo attraverso un movimento rivoluzionario, che si dia come primo punto tattico l'espulsione di Draghi dalle sedi del potere politico italiano.

"Al momento di marciare 
molti non sanno 
che alla loro testa marcia il nemico".
(Bertolt Brecht)

 

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata di Paolo Maddalena "Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

"Attuare la Costituzione" sull'autonomia differenziata

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta? di Francesco Santoianni Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Cosa resta del No Green Pass dopo la sentenza della Consulta?

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente   di Bruno Guigue La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente

La fine di un mito: la Russia scudo dell'Occidente

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Apocalisse epidemica di Damiano Mazzotti Apocalisse epidemica

Apocalisse epidemica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti