I 9 nuovi miliardari grazie ai vaccini Covid

I 9 nuovi miliardari grazie ai vaccini Covid

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Gli amministratori delegati di Moderna e BioNTech sono in cima alla lista dei nove individui che sono diventati miliardari sulla scia del lancio di vaccini contro Covid-19. Lo ha rivelato un gruppo che sostiene la vaccinazione un bene pubblico globale.

Nonostante il fatto che la quasi totalità della ricerca scientifica finalizzata alla creazione di vaccini efficaci contro il Covid-19 sia stata pagata con il denaro dei contribuenti, sono le multinazionali di Big Pharma a detenere il monopolio sulla proprietà intellettuale (PI) e quindi i mega profitti.

Che ci possa essere speculazione sulla pandemia è orribile. Ma è il neo-liberismo e conosciamo bene tutti i meccanismi coperti da una stampa sempre più accondiscendente a queste barbarie.

Lo sostiene , del resto, anche la People's Vaccine Alliance, che chiede la revoca dei brevetti prima del vertice del G20. 

A convalidare il punto è il cambiamento nella ricchezza netta delle persone legate al business farmaceutico, ha affermato il gruppo. I dati di Forbes aggiornati ad aprile mostrano che nove figure di Big Pharma sono diventate miliardari dall'inizio della pandemia, poiché le azioni dei produttori di vaccini sono arrivate alle stelle con la notizia di profitti robusti.

Il CEO di Moderna Stephane Bancel è il nuovo "miliardario del vaccino" più ricco, seguito da Ugur Sahin, la sua controparte di BioNTech. Ciascuno ora vanta un patrimonio di oltre 4 miliardi di dollari. 

"Questi miliardari sono il volto degli enormi profitti che molte società farmaceutiche stanno ottenendo dal monopolio che detengono su questi vaccini", ha dichiarato Anna Marriott, responsabile delle politiche sanitarie presso l'ente benefico Oxfam, membro dell'Alleanza. "Dobbiamo porre fine urgentemente a questi monopolio in modo da poter aumentare la produzione di vaccini, abbassare i prezzi e vaccinare il mondo".

I governi sono divisi sulla proposta. Il Sudafrica e l'India hanno chiesto una deroga in base alle regole dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMS), ma l'appello è stato sostenuto da dozzine di nazioni più povere che si sentivano lasciate indietro dai paesi che se la cavano meglio. 

L'efficacia di COVAX, il meccanismo di condivisione dei vaccini approvato dall'OMS inteso a garantire un accesso equo, è stata nella migliore delle ipotesi deludente, soffrendo di fondi insufficienti e scarsità di offerta.

Gli Stati Uniti e l'UE si sono detti pronti a prendere in considerazione una qualche forma di sospensione dei brevetti, con Russia, Francia e Spagna che indicano che sosterrebbero una tale mossa. La Germania e il Regno Unito, invece, hanno espresso la loro opposizione.

La dichiarazione della People's Vaccine Alliance arriva un giorno prima del Summit globale sulla salute del G20, che si terrà a Roma domani e vedrà la pressione esercitata sui partecipanti che difendono la protezione dei brevetti sui vaccini.

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani di Giorgio Cremaschi Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Ti do un bonus... se non ti ammali! di Savino Balzano Ti do un bonus... se non ti ammali!

Ti do un bonus... se non ti ammali!

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel di Roberto Cursi Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti