/ "I troll e hacker di Putin pronti per il Messico". Ma non siete s...

"I troll e hacker di Putin pronti per il Messico". Ma non siete stufi di essere presi in giro? (VIDEO IT)

 

In Messico accade questo ogni giorno

"La violenza che scuote il Messico ha trasformato il paese in una grande fossa comune. In territorio messicano si contano almeno 1075 occultamenti di cadaveri, secondo quanto documentato dall’Università Iberoamericana (UIA) e la Commissione Messicana per la Difesa e la Promozione dei Diritti Umani (CMDPDH)."

E questo:

"Il Messico è senz’altro il paese più pericoloso per esercitare la professione in America latina, e risulta tra i primi cinque al mondo, solo dopo paesi in cui vi sono conflitti bellici dichiarati come la Siria o l’Afghanistan." Gloria Muñoz Ramírez, giornalista e scrittrice messicana.





In Messico giornalisti e attivisti dei diritti umani (famoso il caso di Meztli Sarabia, eliminata da uomini armati nella città di Puebla, di cui si era occupata anche l'ONU) vengono uccisi ogni mese.

In Messico ci sono due milioni di contadini che vivono in condizioni di semi schiavitù grazie al neo-liberismo e al NAFTA.

In Messico si vota nel 2018 per le elezioni presidenziali. E se le persone, giustamente visto il breve ma chiaro quadro della situazione del paese, non sono contenti di vivere in un paese in cui a dominare sono narcos, multinazionali e disuguaglianza, i media di regime devono preparare la solita narrativa: "hacker, troll e fonti spaziali cibernetiche russe stanno per interferire nella politica interna del paese".

Nulla come questo video di RT (Che abbiamo tradotto in italiano) risponde alle idiozie di cui siete inondati ogni giorno nell'etere mainstream. Buona visione:

 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa