/ Il sistema occidentale non è un riferimento per il cambiamento co...

Il sistema occidentale non è un riferimento per il cambiamento costituzionale della Cina

 

La Cina ha intrapreso un percorso socialista con caratteristiche cinesi fino a diventare la seconda più grande economia a livello mondiale



da Global Times
 

La sessione annuale in corso del 13° Congresso Nazionale del Popolo ha adottato un emendamento alla Costituzione cinese con una maggioranza schiacciante domenica, che definisce il ruolo guida del pensiero di Xi Jinping sul socialismo con caratteristiche cinesi per una nuova era nella vita politica e sociale del paese. Le parti più dibattute dell'emendamento prevedono l'aggiunta della clausola secondo la quale la leadership del Partito Comunista Cinese (PCC) è la caratteristica distintiva del socialismo con caratteristiche cinesi, eliminando i limiti di scadenza del presidente e vice presidente cinese ed inseriscono le commissioni di vigilanza come un nuovo tipo di organo di stato nella Costituzione.

 

Alcuni occidentali erano soliti intervenire nelle principali decisioni della Cina. Questa volta l'opinione occidentale ritiene sostanzialmente che il cambiamento costituzionale fosse questione interna alla Cina. Eppure ci sono ancora alcuni in Occidente che sono desiderosi di catturare l'attenzione confrontando l'emendamento ai sistemi politici occidentali.

 

Ma hanno eluso due fatti. Innanzitutto, in questo frangente, la Cina affronta una serie di sfide importanti per quanto riguarda la sua riforma all'interno e all'esterno del paese, che richiede la revisione della Costituzione in conformità con i tempi. I principali paesi stanno mobilitando risorse politiche per rafforzare la loro capacità decisionale. L'emendamento è principalmente guidato dalle esigenze interne di sviluppo della Cina.

 

Secondo, i cinesi sono profondamente consapevoli che la loro vita felice deve provenire dalla solidarietà e dalla stabilità, e che questa circostanza deve essere salvaguardata dall'intera società guidata dal Comitato centrale del PCC. In questi anni abbiamo visto l'ascesa e il declino dei paesi e in particolare la cruda realtà che il sistema politico occidentale può essere applicato ai paesi in via di sviluppo perché produce risultati terribili.

 

Fortunatamente la Cina ha mantenuto una crescita costante per un periodo lungo. Siamo sempre più fiduciosi che la chiave del percorso della Cina risieda nel sostenere una forte leadership del partito e nel seguire fermamente la leadership del Comitato Centrale del Partito con il compagno Xi Jinping.

 

Dopo la sua fondazione, la Repubblica Popolare Cinese copiò in gran parte il sistema socialista dell'Unione Sovietica. Sin dalla riforma e l’apertura, la Cina ha intrapreso un percorso socialista con caratteristiche cinesi fino a diventare la seconda più grande economia a livello mondiale. Ciò dimostra che l'indipendenza politica è la chiave di quanto lontano può andare la Cina.

 

La maggior parte dei principali fenomeni che affronta la Cina non possono essere spiegati dalle teorie occidentali. La Cina deve trovare soluzioni con la propria saggezza. Le nostre pratiche dovrebbero  essere valutate positivamente se rispondono, promuovono la missione della Cina e risultati effettivi.

 

Nonostante la marea di informazioni riversate sulla Cina dopo la riforma e l'apertura, la società cinese è riuscita a gestirle e ad accumulare saggezza collettiva. In questo processo la direzione del Comitato Centrale del Partito è stata determinante. L'emendamento costituzionale giunge in un momento favorevole in quanto consolida il pensiero guida, la leadership del partito, la struttura di comando e migliora il meccanismo di vigilanza allorquando la Cina affronta i compiti ardui della nuova era.

 

Questo è quanto il popolo cinese si aspetta veramente. Ciononostante, alcuni occidentali che non riescono a capire l'opinione del popolo cinese vogliono essere il conducente dal sedile posteriore. Avrebbero dovuto essere più obiettivi e modesti di fronte alla lunga storia e alla grande pratica della Cina.

 

(Traduzione de l’AntiDiplomatico)

Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa