/ Il Venezuela vende 570 milioni di dollari di oro nonostante le sa...

Il Venezuela vende 570 milioni di dollari di oro nonostante le sanzioni statunitensi

 

Nonostante le sanzioni imposte dagli Stati Uniti, il Venezuela è stato in grado di vendere 570 milioni di dollari in oro dalle riserve della Banca Centrale.


Il Venezuela ha venduto 570 milioni di dollari in riserve auree della Banca Centrale nelle ultime due settimane, evitando le sanzioni del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti progettato per congelare i beni dell'Amministrazione venezuelana guidata dal Presidente Nicolas Maduro, ha riferito, ieri, il portale Bloomberg.
 
Il rapporto ha riferito che il paese bolivariano ha venduto circa 9,7 tonnellate di oro il 10 maggio e 4 tonnellate supplementari tre giorni dopo e i ricavi saranno utilizzati in parte per finanziare le importazioni attraverso l'ufficio del commercio estero.
 
Da aprile, il paese bolivariano ha venduto 23 tonnellate d'oro.
 
Lo stesso mese di aprile, l'Office of Control of Foreign Assets, OFAC, del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha includeso la Banca Centrale del Venezuela nella sua lista di entità sanzionate.
 
Sebbene le sanzioni mirino a soffocare l'economia venezuelana, il paese caraibico ha venduto oro a società straniere, tra cui la Turchia e gli Emirati Arabi Uniti (EAU).
 
L'oro è attualmente la maggior parte delle riserve del Venezuela, almeno 1 miliardo e 200 milioni di dollari di questo metallo prezioso è depositato nella Bank of England, che recentemente ha bloccato i ripetuti tentativi di Maduro di ritirarlo.
 
Fonte: Bloomberg
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa