Iran e Arabia Saudita verso la riapertura delle loro ambasciate

Iran e Arabia Saudita verso la riapertura delle loro ambasciate

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Iran e Arabia Saudita si stanno preparando a riaprire le ambasciate al fine di rilanciare le relazioni che avevano interrotto cinque anni fa, riferisce un parlamentare iraniano.

"I legami tra i due importanti paesi Iran e Arabia Saudita stanno riprendendo e le ambasciate si preparano a riaprire ", ha annunciato Jalil Rahimi Jahanabadi, membro della Commissione per la sicurezza nazionale e la politica estera del parlamento iraniano.

Il parlamentare iraniano ha assicurato che il ripristino delle relazioni tra questi due Paesi regionali "ha importanti implicazioni per ridurre le tensioni regionali e aumentare la coesione globale del mondo islamico".

Allo stesso modo, ha avvertito le forze di sicurezza ed i media del Paese per vigilare contro "la viltà dei sionisti e gli atti stupidi degli estremisti" contro questo processo .

Iran e Arabia Saudita hanno finora tenuto diversi round di colloqui a Baghdad per abbassare le tensioni e ristabilire le relazioni.

L'Arabia Saudita ha rotto le relazioni diplomatiche con l'Iran nel gennaio 2016, dopo le proteste davanti alle rappresentanze diplomatiche saudite a Teheran e Mashad contro l'esecuzione dell'eminente religioso sciita Sheikh Nimr Baqer al-Nimr .

La Repubblica islamica sottolinea che questi due importanti paesi della regione e il mondo islamico possono entrare in una nuova fase di interazione e cooperazione costruttiva per la pace, la stabilità e lo sviluppo regionali.

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti