La Cina ha sviluppato il primo caccia stealth al mondo biposto. Nemmeno gli USA posseggono un velivolo simile

La Cina ha sviluppato il primo caccia stealth al mondo biposto. Nemmeno gli USA posseggono un velivolo simile

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Le minacce e nuove sfide sono sempre crescenti per Pechino - vedi la presenza di truppe USA a Taiwan - quindi la Cina lavora costantemente all’aggiornamento e potenziamento del suo settore Difesa. 

Passi da gigante sono stati compiuti negli ultimi anni dall’aviazione militare del PLA, che attualmente vanta una flotta rispettabile, oltre che temibile. Una flotta che non teme il confronto nemmeno con gli Stati Uniti.

Uno dei fiori all’occhiello di Pechino è il caccia stealth J-20. La Cina prepara una versione biposto del caccia di quinta generazione sviluppato dal gigante asiatico. Sarebbe il il primo jet da combattimento stealth al mondo con due posti. A tal proposito sono circolate sui social media questa settimana alcune immagini. 

Un posto in più - scrive il Global Times - potrebbe consentire al secondo pilota di affrontare compiti complessi che non possono essere svolti da una sola persona, come la guerra elettronica e il controllo dei droni di accompagnamento, e questo darà alla Cina un vantaggio in volo, hanno affermato gli analisti.  

Le foto non verificate e non datate sembrano mostrare un J-20 in vernice primer gialla con una cabina di pilotaggio tandem a due posti e un baldacchino allungato per racchiuderlo, presso l'aerodromo di prova di volo della Chengdu Aerospace Corp.

Sembra che l'aereo non abbia ancora effettuato il suo primo volo, ha detto affermato l'agenzia di stampa statunitense Military Watch Magazine.

Nemmeno gli Stati Uniti possono vantare di avere in forza nella propria flotta un caccia stealth biposto.

Gli esperti e gli analisti militari raggiunti dal Global Times hanno affermato che il J-20 eccelle nella raccolta, elaborazione e distribuzione di informazioni e molte delle sue potenziali funzioni potrebbero essere sfruttate solo quando un secondo pilota è a bordo.

Un secondo pilota potrebbe fare più uso di grandi quantità di dati rispetto a un solo pilota e rendere il J-20 biposto un centro di comando aereo e controllare uno sciame di droni in stile gregario, hanno detto gli analisti.

Un'altra possibilità è che il secondo pilota possa eseguire attività di guerra elettronica o bombardamenti tattici, che potrebbero anche essere travolgenti per un solo pilota, hanno aggiunto gli esperti.

Se aggiunto alla capacità stealth del J-20, questo darà alla Cina vantaggi significativi in volo. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti