La Conferenza Globale sulla Multipolarità

La Conferenza Globale sulla Multipolarità

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 

- un breve resoconto di Nora Hoppe

 

Il 29 aprile 2023 si è verificato un fenomeno globale straordinario, passato del tutto inosservato (comprensibilmente!) dai media mainstream occidentali... Può essere considerato il primo passo di un vero e proprio scambio "people-to-people" [tra persone, tra i popoli] nel nascente Mondo Multipolare.

La Conferenza Globale sulla Multipolarità, una vera e propria "maratona", svoltasi in diretta online per oltre 20 ore, è stata organizzata dalla collaborazione di Nova Resistência, del professor Alexander Dugin, del Thinkers Forum e del Movimento internazionale dei russofili.

A questa "maratona" hanno partecipato 145 esperti e pensatori provenienti da oltre 60 Paesi. Il Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa, Sergey Lavrov, ha rivolto un caloroso discorso di benvenuto agli organizzatori e ai partecipanti, seguito da un commovente discorso del Direttore del Dipartimento Informazione e Stampa del Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa, Maria Zakharova.

L'evento ha offerto una piattaforma per le voci di politici, personalità pubbliche, giornalisti, scienziati, rappresentanti di circoli accademici e culturali di tutto il mondo che sostengono il multipolarismo e la costruzione di relazioni più eque e democratiche tra gli Stati. Sono stati tutti uniti dalla comune comprensione della necessità di impegnarsi attivamente nelle faccende del mondo, non solo con le parole, ma anche con le azioni, seguendo i principi fondamentali della Carta delle Nazioni Unite nella sua interezza. L'incontro ha rappresentato un fondamentale contributo intellettuale alla difesa dell'uguaglianza sovrana di tutti gli Stati e del diritto dei popoli a determinare il proprio futuro, senza interferenze esterne, diktat e ricatti, in contrapposizione al corso conflittuale ed egemonico dell'"Occidente collettivo".

Diversi interventi saranno tradotti in italiano e presentati prossimamente dall'AntiDiplomatico.

 

Tra i partecipanti hanno figurato:

  1. Nikolay Malinov (Russia) – presidente del Movimento russofilo internazionale e presidente del Movimento russofilo nazionale in Bulgaria
  2. Aleksandr Dugin (Russia) – capo del Movimento internazionale eurasiatico, direttore dell’Istituto di Tsargrad
  3. Rafael Machado (Brasile) – responsabile di Nova Resistência – iniziatore della conferenza
  4. Wenqing Wu Cina – (Thinkers’ Forum)
  5. Zhang Weiwei (Cina) – professore di relazioni internazionali all’Università Fudan di Shanghai
  6. Li Xiguang (Cina) – professore dell’Università Tsinghua, direttore del Centro internazionale di studi sulla comunicazione dell’Università Tsinghua
  7. Vivek Valapoil (India) – ricercatore indipendente, cofondatore del progetto “Smart Haiti”
  8. Atul Aneja (India) – giornalista e scrittore Redattore di affari strategici presso il quotidiano The Hindu
  9. Shahzada Rahim (Pakistan) – giornalista e commentatore, politologo
  10. Cynthia McKinney (USA-Bangladesh) – politica e attivista americana, ex membro della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti e candidata del Partito Verde alla presidenza nel 2008
  11. Dr Tawfique Haque (Bangladesh) – professore, dipartimento di Scienze Politiche e Sociologia (presidente) – Istituto di Politica e Governance dell’Asia Meridionale (Direttore), fondatore del movimento Mercy Mission
  12. Maram Susli (Australia) – alias “Syrian Girl”, è un’attivista e commentatrice siriana che vive in Australia
  13. Connie Bakrie (Indonesia) – imprenditrice e filantropa indonesiana Fondatrice della Bakrie Center Foundation, che sostiene programmi di istruzione e imprenditorialità in Indonesia
  14. Naing Swe Oo (Myanmar) – fondatore e direttore esecutivo dell’Istituto Thayniga per gli studi strategici, consigliere senior dell’Istituto di studi strategici e internazionali del Myanmar
  15. Senatore Sehar Kamran (Pakistan) – politico ed ex membro del Senato del Pakistan
  16. Kimura Mitsuhiro (Giappone) – storico e professore all’Università di Tokyo
  17. Ross Alexander Cameron (Australia) – politologo e commentatore Ricercatore presso il National Security dell’Università di Canberra
  18. Matthew Robson (Nuova Zelanda) – ex vice leader del Partito progressista e membro del Parlamento per circa 10 anni Ex ministro del Disarmo e del Controllo degli armamenti ed ex viceministro degli Esteri della Nuova Zelanda (1999-2002)
  19. Khin Maung Zaw (Myanmar) – segretario congiunto dell’Istituto di Studi Strategici e Internazionali del Myanmar
  20. Mukadda Bruce Shillingsworth (Australia) – attivista nativo australiano, partecipante a numerose proteste per i diritti degli indigeni in Australia, difensore dei diritti umani
  21. Tony Kevin (Australia) – diplomatico di carriera (in pensione), esperto di relazioni internazionali
  22. Ajay Kamalakaran (India, Mumbai) – scrittore
  23. Berke Mustafa Berkil (Turchia) – Iniziativa per il Nuovo Ordine Internazionale
  24. Do?u Perinçek (Turchia) – presidente del Partito patriottico (Vatan)
  25. Hanieh Tarkian (Iran) – analista geopolitico e docente di islamistica
  26. Amal Wahdan (Palestina) – attivista per i diritti civili
  27. Farid Al-Shohof (Siria) – ricercatore indipendente
  28. Zeinab Mehanna (Libano) – giornalista, studiosa di Islamistica
  29. Zeinab al Safar (Iraq) – conduttrice televisiva iracheno-libanese, capo redattore, produttore esecutivo e ricercatore accademico
  30. Erol Ugurlu (Turchia) – responsabile della Casa dell’amicizia turca-russa
  31. Bouchra Al Khalil (Libano) – Avvocato, ex difensore dell’ex presidente iracheno Saddam Hussein
  32. Foad Izadi (Iran) – Professore associato della Facoltà di Studi Mondiali (Università di Teheran)
  33. Leonid Savin (Russia) – Istituto Tsargrad
  34. Ardzinba Inal Batovich (Abkhazia) – ministro degli Affari esteri della Repubblica di Abkhazia
  35. Sergey Glazyev (Russia) – attuale membro del consiglio per l’integrazione e la macroeconomia della Commissione economica eurasiatica Consigliere del Presidente della Federazione Russa
  36. Konstantin Malofeev (Russia) – vicepresidente del Consiglio mondiale del popolo russo, fondatore di Tsargrad TV, presidente di Tsargrad
  37. Vladimir Berezovsky (Uzbekistan) – giornalista, direttore della testata internet Vestiuz, difensore dei diritti umani
  38. Rishabh Sethi (India) – analista esperto di relazioni internazionali
  39. Mirbashirooglu Elshad (Azerbaigian) – membro del Parlamento (Milli Majlis) della Repubblica dell’Azerbaigian, membro del Consiglio del Partito del Nuovo Azerbaigian
  40. Mammadov Elshad (Azerbaigian) – professore, Università Odlar Yurdu
  41. Regina Sysoeva (Kazakistan) – esperta internazionale
  42. Maxim Kramarenko (Kazakistan) – vicepresidente del Consiglio di coordinamento mondiale dei compatrioti russi
  43. Babukhanyan Hayk (Armenia) – leader di “Armenia forte con la Russia Per una nuova unione”, presidente dell’Unione “Diritto costituzionale”
  44. Tagaev Mamed (Kirghizistan) – direttore dell’Istituto di lingua russa della KSUU, dottore in scienze filologiche, professore – “Dialogo di lingue e culture nella Grande Eurasia”
  45. Irina Tadtaeva (Ossezia del Sud) – studiosa presso l’Università statale dell’Ossezia del Sud A Tibilov
  46. Erdenechuluun Lusan (Mongolia) – ex ministro degli Affari esteri della Mongolia
  47. Azarenok Grigory (Bielorussia) – giornalista, emittente televisiva
  48. Lushch Sergey – (Bielorussia), capo dell’organizzazione pubblica “Giovane Russia”, vicepresidente del Consiglio di coordinamento delle organizzazioni di compatrioti russi
  49. Kornilov Alexander (Estonia) – responsabile di Baltijaeu
  50. Rosca Yuri (Moldavia) – giornalista, ex vice primo ministro della Repubblica di Moldavia
  51. Shirinov Olim (Tagikistan) – blogger
  52. Pepe Escobar (Brasile) – giornalista internazionale, analista geopolitico 
  53. Dmitry Vasilets (Ucraina) – politico ucraino, capo del partito politico “Derzhava”, personaggio pubblico
  54. Lanfranco Cirillo (Russia-Italia) – architetto, uomo d’affari, Blocco Europa
  55. Lorenzo Pacini (Italia) – professore di Filosofia Politica e Geopolitica, referente italiano del Movimento Internazionale Eurasiatista
  56. Jan Carnogursky (Slovacchia) – primo ministro della Repubblica Slovacca all’interno della Cecoslovacchia nel 1991-1992
  57. Roger Jürg Köppel (Svizzera) – editore e caporedattore del settimanale Die Weltwoche
  58. Sr?an Mazalica (Bosnia-Erzegovina) – membro dell’Assemblea nazionale della Repubblica di Bosnia-Erzegovina
  59. Waldemar Herdt (Germania) – uomo d’affari, ex membro del Parlamento tedesco (Bundestag)
  60. Alexander Markovics (Austria) – caporedattore di Agora Europa, storico, Segretario generale dell’Istituto Suvorov
  61. Johann Bäckman (Finlandia) – attivista per i diritti umani, studioso, sociologo, criminologo
  62. Markku Siira (Finlandia) – analista geopolitico
  63. Refoyo Enrique (Spagna) – politologo, traduttore
  64. Marvin Atudorei (Romania) – presidente del Forum dei Paesi non allineati, dottore in filosofia, scrittore, giornalista Romania Civica TV
  65. Robert Steuckers (Belgio) – saggista e politico
  66. Mateusz Piskorski (Polonia) – politico polacco, docente, politologo e giornalista, membro del Quinto Sejm
  67. Juan Antonio Aguilar (Spagna) – direttore dell’Istituto spagnolo di geopolitica
  68. Guy Mettan (Svizzera) – politico, politologo e giornalista, fondatore dello Swiss Press Club di Ginevra
  69. Alexander Wolfheze (Paesi Bassi/Ungheria) – filosofo, scrittore
  70. Andreja Lovic (Serbia) – scienziato politico, analista di politica di sicurezza
  71. Javier de Lara (Spagna) – ricercatore indipendente
  72. Dimitrios Konstantakopoulos (Grecia) – ricercatore indipendente, ex consigliere del primo ministro greco Andreas Papandreou ed ex membro della segreteria del comitato centrale del partito SYRIZA
  73. Yannis Rachiotis (Grecia) – avvocato, figura pubblica
  74. Nikola Avreiski (Bulgaria) – studioso internazionale
  75. Alastair Crooke (Gran Bretagna) – ex diplomatico britannico, fondatore e direttore del Conflicts Forum
  76. Keith Bennett (Gran Bretagna) – co-editore di Friends of Socialist China e redattore del Gruppo del Manifesto Internazionale
  77. Pierre Tonna (Malta) – imprenditore
  78. Mikis Filaniotis (Cipro) – membro del Movimento internazionale russofilo
  79. Eliseo Bertolasi (Italia) – antropologo, politologo, giornalista indipendente
  80. Luís Ribeiro (Portogallo) – Giornalista e analista geopolitico
  81. Alexandre Guerreiro (Portogallo) – analista politico e di Sicurezza Accademico, commentatore televisivo della CDU
  82. Zmago Jelin?i? Plemeniti (Slovenia) – presidente del Partito nazionale sloveno (Vodja stanka SNS)
  83. Nuno Rodríguez (Spagna) – scienziato e analista politico
  84. Gonzalo Collado (Italia-Argentina) – analista, specialista in Geopolitica, Sicurezza Internazionale e Affari Globali
  85. Guillermo Rocafort (Spagna) – dottore di ricerca in economia, in particolare in fondi predatori Professore universitario
  86. Joaquin Flores (Stati Uniti) – giornalista e analista messicano-americano e direttore del Center for Syncretic Studies
  87. Bobana Andjelkovic (Serbia) – ricercatrice indipendente, rappresentante del Movimento Eurasiatico Internazionale in Serbia
  88. Branislav Tapuskovic (Serbia) – avvocato, ex difensore del presidente jugoslavo Slobodan Milosevic
  89. Vladimir Kršljanin (Serbia) – vicepresidente dell’Accademia internazionale slava delle scienze, dell’istruzione, delle arti e della cultura, alto consigliere del Ministero degli Affari esteri della Repubblica di Serbia
  90. Elie Hatem (Francia) – avvocato internazionale
  91. Fabrice Sorlin (Francia) – politologo e analista geopolitico
  92. Laurent James (Francia) – filosofo e scrittore
  93. Lucien Cerise (Francia) – scrittore e geopolitico
  94. Arnaud Develay (Francia) – avvocato internazionale dei diritti umani, membro dell’Ordine degli Avvocati dello Stato di Washington (USA) e dell’Ordine degli Avvocati di Parigi (Francia)
  95. Youssef Hindi (Francia) – analista politico, giornalista, filosofo
  96. Pierre-Antoine Plaquevent (Francia) – scrittore, giornalista
  97. Eftim Kletnikov (Macedonia settentrionale) – poeta, traduttore
  98. Gojko Raicevic (Montenegro) – redattore presso IN4SNET
  99. Souleymane Anta Ndiaye – Senegal (Vicepresidente del Movimento russofilo internazionale)
  100. Kemi Seba (Benin) – leader politico panafricanista, a capo della sua ONG Urgences Panafricanistes
  101. Dr Franklin Nyamsi (Camerun) – filosofo e scrittore
  102. Barré Osman (Somalia) – ricercatore indipendente – oratore in dubbio
  103. Smaine Djella (Algeria) – professore, ricercatore permanente presso il CRASC (Centro di ricerca in antropologia sociale e culturale)
  104. Amadou Tidiane Wone (Senegal) – ex ambasciatore senegalese in Canada, ex ministro senegalese della Cultura
  105. Abdelaziz Messaoudi (Tunisia) – vicepresidente dell’Associazione internazionale degli Amici della Crimea
  106. Adama Diabate (Mali) – attivista dell’organizzazione non governativa Gruppo dei Patrioti del Mali (GPM)
  107. Fatoumata Sidibe (Mali) – presidente della Commissione di medicina sportiva del Comitato nazionale olimpico e sportivo del Mali, membro del Gruppo dei patrioti del Mali
  108. Younoussou Doukansy (Mali) – segretario dei giovani del Gruppo dei Patrioti del Mali
  109. Amadou Sekou Gambi (Mali) – presidente dell’Associazione maliana degli studenti e degli amanti della lingua russa
  110. Souleymane Ndiaye (Senegal) – vicepresidente del Movimento russofilo internazionale
  111. Osvaldo Mboko (Angola) – editorialista politico, commentatore televisivo
  112. Khule Skosana (Sudafrica) – membro della leadership ad interim della lega giovanile del partito al potere African National Congress (ANC)
  113. Tapsoba Ludovic (Burkina Faso) – presidente dell’associazione degli studenti universitari ex sovietici/russi
  114. Dereck Meriton (Seychelles) – attivista per l’empowerment giovanile delle Seychelles (YES)
  115. Patricia Kalinga (Zambia) – responsabile dell’Associazione ZAMRUS di laureati sovietici/russi
  116. Iubinda Habazoka (Zambia) – presidente dell’Associazione economica dello Zambia
  117. Mekki Mohamed Said (Algeria) – professore all’Università di Algeri 3
  118. Gregoire Lefouoba (Repubblica del Congo) – ex ministro
  119. Abira Galebay (Repubblica del Congo) – specialista in diritto internazionale
  120. Ernest Tchiloemba-Tchitembo (Repubblica del Congo) – consigliere del primo ministro della RC
  121. John Suma Kamara (Sierra Leone) – presidente del Comitato di coordinamento per la cooperazione economica con i Paesi africani (AfroCom) nella Repubblica di Sierra Leone e nell’Africa occidentale, presidente dell’Associazione degli ex alunni della Sierra Leone in Russia e nella CSI
  122. Abdoulaye Djigo (Senegal) – presidente dell’Associazione dei laureati senegalesi delle università sovietiche
  123. Pape Sadio Thiam (Senegal) – giornalista, docente di scienze politiche e comunicazione
  124. Oumy Sène (Senegal) – amministratore del Centro culturale russo “Kalinka” di Dakar
  125. Thomas Gomes Barbosa (Guinea Bissau) – esperto
  126. Israel Lira (Perù) scrittore, direttore del Centro di Studi Crisolisti del Perù
  127. Lucas Leiroz (Brasile) giornalista, segretario delle relazioni estere di Nova Resistência
  128. Juan Gabriel Caro Rivera (Colombia) – analista metapolitico e geopolitico, fondatore di Vanguardia Colombia
  129. Carlos Mamami (Perù) – analista geopolitico, direttore del think tank Proyecto Patria
  130. Vicente Quintero (Venezuela) – scienziato sociale venezuelano
  131. Alberto Buela (Argentina) – filosofo e geopolitico
  132. Luis Bozzo (Cile) – filosofo e direttore nazionale del Centro cileno di studi patriottici
  133. Manuel Espinoza (Nicaragua) – analista geopolitico, direttore del Centro regionale di analisi internazionale del Nicaragua
  134. Mauricio Ramirez (Costa Rica) – ricercatore indipendente
  135. Sergio Arria (Venezuela) – vice ministro della Cultura e dell’Informazione, Venezuela
  136. Jose Francisco Herrera (Costa Rica) – ricercatore indipendente
  137. Gabriela Cultelly (Uruguay) – storica, economista e membro della rete di intellettuali e artisti in difesa dell’umanità
  138. Scott Bennett (USA) – professore emerito di Scienze politiche presso la Pennsylvania State University
  139. Prof Alexandre Hage (Brasile) – ricercatore indipendente
  140. Juan Miguel Díaz Ferrer (Venezuela) – professore, ex viceministro della Cultura del Venezuela
  141. Marcelo Ramírez (Argentina) – giornalista, direttore del think-tank AsiaTV
  142. Mario Padilla (Cuba) – professore del Centro di investigazione della politica internazionale
  143. Hugo Moldiz (Bolivia) – giornalista, ex ministro del Governo della Bolivia
  144. Alejandro Valenzuela (Argentina) – avvocato e attivista
  145. Cecile Johnson (USA) – attivista per i diritti umani

 

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd di Paolo Desogus Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei di Fabrizio Verde L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio di Marinella Mondaini Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA di Andrea Puccio TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA

TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti