La NATO cerca un nemico e teme cooperazione Cina-Russia

La NATO cerca un nemico e teme cooperazione Cina-Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Nelle dichiarazioni rilasciate oggi  al media tedesco  Welt am Sonntag , il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, ha messo in guardia sul rapporto chiave tra Russia e Cina, definendolo una "nuova dimensione" e un " Una sfida seria" per la Nato.

"La cooperazione russo-cinese sta crescendo sia nella sfera politica che militare " e ora stanno conducendo congiuntamente "manovre", "voli da combattimento a lungo raggio" e "operazioni marittime", ha affermato.

Ignorando l'ingerenza della presenza militare dell'Alleanza atlantica nell'Europa orientale, Stoltenberg ha accusato la Russia di violare l'integrità territoriale di stati come Ucraina, Georgia e Moldova, sottolineando che il blocco militare seguirà da vicino ciò che sta accadendo in Bielorussia.

La NATO si "preoccupa" ma al solo scopo di crearsi un nemico funzionale alle sue strategie aggressive.

A tal proposito, lo scorso 1 giugno, a smentire le presunte minacce di Stoltenberg, Andrei Denisov, ambasciatore della Russia in Cina, aveva precisato, pur sottolineando il "massimo storico" delle relazioni Pechino-Mosca, quanto segue; "Credo che un'alleanza formale, in particolare militare-politica, non sia lo schema ottimale per le relazioni tra due potenze come Russia e Cina".

Tra l'altro, smentì anche un'alleanza stile NATO tra i due paesi. Tali alleanze per il diplomatico russo "sono spesso caratterizzate da uno squilibrio nell'influenza dei diversi paesi e dall'emergere di coloro che guidano e di coloro che sono guidati".

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Euro e Unione Europea. Draghi passa alla devozione mistica di Antonio Di Siena Euro e Unione Europea. Draghi passa alla devozione mistica

Euro e Unione Europea. Draghi passa alla devozione mistica

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

I migranti in Libia: “Riportateci a casa” di Michelangelo Severgnini I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

I migranti in Libia: “Riportateci a casa”

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti