La NATO obbliga la Germania ad acquistare i caccia F-18 Super Hornet e ridurre il numero di Eurofighter Typhoon

La NATO obbliga la Germania ad acquistare i caccia F-18 Super Hornet e ridurre il numero di Eurofighter Typhoon

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La Germania ha bisogno di rinnovare la sua vecchia flotta di caccia Panavia Tornado. In attesa dei nuovissimi caccia di sesta generazione Future Combat Air System (FCAS), ancora in fase di progettazione, Berlino ha scelto di acquisire dei caccia Eurofighter Typhoon. La NATO però ha praticamente ‘imposto’ alla Germania di inserire nella flotta anche dei Super Hornet F-18. 

 

La decisione dell'aeronautica tedesca di dividere l'acquisto dei Typhoon insieme ai Boeing F-18 Super Hornets nasce dalla necessità per i loro caccia di trasportare armi nucleari per soddisfare i requisiti dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO). 

 

Con i Tornado che lasciano il servizio entro la fine del decennio, le forze armate possono stare tranquille con il vuoto riempito da caccia che vantano la capacità di trasportare armi nucleari.

 

Secondo il ministero tedesco, “per poter sostituire per tempo il Tornado, il processo di approvvigionamento deve, quindi, essere avviato adesso”. I Typhoon sono propagandati per "formare la spina dorsale dell'Air Force" con gli F-18 che sostituiscono temporaneamente "poche abilità speciali".

 

Il ministero afferma inoltre che la proposta sarà presentata al parlamento nel 2022 o 2023 dove prenderà una decisione finale sull'opportunità di procedere con lo split-buy. I media suggeriscono anche che sono stati fatti i primi approcci per l'acquisizione di F-18 dagli Stati Uniti e per l'acquisizione di Typhoon dal consorzio europeo.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta" di Giorgio Cremaschi Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Sciopero generale, Cremaschi: "Meglio tardi che mai, ma non basta"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione... di Pasquale Cicalese Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

Quando Prodi cerca le cause dell'inflazione...

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo! di Roberto Cursi “L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

“L’Urlo” di Severgnini è forte, ascoltiamolo!

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti