La questione è semplice: lottare per le classi popolari senza sposare la linea trumpiana

La questione è semplice: lottare per le classi popolari senza sposare la linea trumpiana

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Paolo Desogus

Alla fine la questione è molto più semplice di quanto si vuole credere.

Se l'obiettivo è quello di lottare per le classi popolari che soffrono la globalizzazione e che subiscono l'egemonia neoliberale, io sono dei vostri. Se però mi chiedete di farlo sposando la linea trumpiana no. La pratica della mosca cocchiera non fa per me.

Se mi dite che la sinistra italiana fa pena e che i suoi eredi sono dei miserabili perché hanno sposato le politiche neoliberali, mi associo. Se mi dite che questa l'alternativa passa però per una strana strategia per cui sarebbe preferibile avere
Salvini e la Meloni al governo, le nostre strade si dividono.

Se mi dite che l'UE è una costruzione irriformabile a causa della supremazia tedesca, riconosco che avete ragione, ma non chiedetemi di giustificare qualsiasi cosa purché crolli. Esiste un'uscita a destra dall'incubo dei Trattati e dai vincoli europei e non chiedetemi di percorrerla insieme a voi.

Se mi dite che dobbiamo lottare contro l'establishment e però mi dite che ad esso appartengono pure io in quanto professore universitario e appartenente alla casta dei dipendenti pubblici, potete andare affanculo.

Insomma, se volete lottare per un nuovo socialismo, ci sto. Ma se mi dite che ci possiamo arrivare attraverso la destra e con molta indulgenza verso gruppi esplicitamente razzisti non siete miei alleati, siete anzi miei nemici.

Sono un comunista semplice, un sardo senza complicazioni psicologiche e mi costa una certa fatica comprendere le complicazioni degli altri.

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti