Ospedale pediatrico di Kiev. Le parole dell'Ambasciatore russo alle Nazioni Unite

Ospedale pediatrico di Kiev. Le parole dell'Ambasciatore russo alle Nazioni Unite

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il missile che ha colpito un ospedale pediatrico a Kiev è stato probabilmente lanciato da un sistema di difesa aerea NASAMS fornito dalla Norvegia, ha dichiarato l'inviato russo alle Nazioni Unite Vasily Nebenzya, come riportano i media russi.

"Stiamo aspettando una reazione anche dal governo norvegese, che a quanto pare ha fornito alla cricca di Zelensky questo sistema NASAMS", ha detto durante una riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sull'Ucraina, convocata su richiesta dei Paesi occidentali. "Hanno autorizzato che venisse utilizzato per colpire un ospedale pediatrico e che venisse posizionato in aree residenziali in violazione del diritto umanitario internazionale?".

L'ambasciatore russo ha dichiarato che esistono già "numerose analisi di ciò che è accaduto in fotografie e video" provenienti dal luogo, "da cui risulta chiaro che si è trattato di un missile di difesa aerea ucraino". Se si fosse trattato di un missile russo, "dell'edificio non sarebbe rimasto nulla", ha affermato.

Durante il suo discorso, Nebenzya ha ribadito che le truppe russe non compiono attacchi contro strutture civili. Allo stesso tempo, ha affermato che la tragedia sarebbe stata evitata se le forze armate ucraine non avessero dispiegato i sistemi di difesa aerea in aree popolate.

L'alto diplomatico ha denunciato che "i membri occidentali del Consiglio di Sicurezza stanno cercando con ogni mezzo di proteggere il regime di Kiev". "Per noi questo incontro è un'opportunità per dire la verità su quanto è accaduto", ha affermato. "Tuttavia, come già sappiamo, i nostri colleghi occidentali non sono interessati alla verità [...] e hanno cercato di trasformare il desiderato in reale condannando il presunto attacco mirato delle forze aerospaziali russe a un centro medico per bambini".

"Per quanto riguarda l'impatto sull'ospedale di Okhmatdet, tutto è chiaro: si è trattato di un missile di difesa aerea NASAMS delle Forze Armate ucraine che ha deviato e colpito un edificio vicino all'ala dei bambini. Anche i sistemi di difesa aerea occidentali spesso commettono errori. Molto probabilmente [il missile] ha perso il bersaglio in volo e ha captato il segnale termico dell'ospedale, confondendo gli obiettivi. La stessa cosa è successa quando un missile della difesa aerea ucraina ha colpito un trattore in Polonia, uccidendo [due] polacchi", ha spiegato Nebenzya.

"Abbiamo ripetuto più volte che la Russia non attacca obiettivi civili in Ucraina. Se parliamo degli attacchi delle Forze aerospaziali russe, che sono stati effettivamente condotti contro le strutture dell'industria militare ucraina e le basi dell'aviazione delle Forze armate ucraine, uno dei loro obiettivi a Kiev era l'impianto Artiom, una delle più grandi imprese del consorzio Ukroboronprom. Si tratta di uno dei principali produttori di missili aerei, armi e munizioni; e questo obiettivo, secondo i dati del controllo degli obiettivi e secondo le testimonianze degli stessi residenti di Kiev, è stato colpito", ha poi sottolineato il diplomatico.

"Dato che la fabbrica si trova a circa due chilometri dall'ospedale pediatrico danneggiato di Okhmatdet, ci sono tutte le ragioni per credere che il missile di difesa aerea ucraino che l'ha colpita fosse specificamente destinato a intercettare il missile russo che ha colpito l'impianto", ha detto, aggiungendo che "tali tragedie avrebbero potuto essere evitate se il regime di Kiev non avesse dispiegato sistemi di difesa aerea e armi pesanti in aree residenziali in violazione del diritto umanitario internazionale".

"Tuttavia, in relazione a questa questione, gli sponsor occidentali di Kiev preferiscono chiudere un occhio", ha concluso.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon di Paolo Desogus Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Public enemy di Giuseppe Giannini Public enemy

Public enemy

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti di Andrea Puccio Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti

Zelensky: gli aiuti occidentali non sono sufficienti

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti