La Russia avvia il ritiro dei suoi aerei e della polizia militare dalla Siria

La Russia avvia il ritiro dei suoi aerei e della polizia militare dalla Siria

I bombardieri russi Tu-22M3 e un battaglione della polizia militare sono tornati in Russia oggi, dopo aver adempiuto alla loro missione antiterroristica in Siria, si legge in un comunicato del Ministero della Difesa russo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Il ministero della Difesa russo, in un comunicato, ha riferito che i bombardieri Tu-22M3, che sono intervenuto negli attacchi contro le postazioni del gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) in Siria, sono già in territorio russo.


 

 
Nello specifico, si spiega che i bombardieri sono tornati alla loro base permanente in un aeroporto di Mozdok, una città nella Repubblica dell'Ossezia Settentrionale.
 
"Il battaglione della polizia militare del distretto militare meridionale che ha compiuto la sua missione in Siria è stato trasferito con due aerei da trasporto militare all'aeroporto di Majachkalá", una località situata nel sud della Russia, indica un'altra nota informativa.
 
La Difesa russa sottolinea che le truppe del battaglione hanno adempiuto da maggio 2017 ai compiti affidati per controllare l'armistizio nelle zone smilitarizzate in Siria. Hanno anche dovuto garantire la sicurezza dei civili durante le azioni umanitarie e accompagnare i convogli umanitari che hanno fornito aiuti in queste aree, si aggiunge nel comunicato.
 
Questo ritorno delle forze armate russe risponde all'ordine dato dal presidente Vladimir Putin, ieri,  durante una visita a sorpresa alla base aerea di Hmeimim nella Siria occidentale, in merito al ritiro della maggior parte del contingente russo schierato in Siria.
 
 

Potrebbe anche interessarti

Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza di Francesco Santoianni Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza

Tornano di moda le fake news sul caso Litvinenko. Facciamo chiarezza

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi di Pasquale Cicalese Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Una manna dal cielo per il millantatore Draghi

Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden? di Antonio Di Siena Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden?

Non si inginocchia nessuno contro il "democratico" Biden?

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti