La Russia minaccia il conflitto nucleare? Le parole di Medvedev tradotte nella sua interezza

La Russia minaccia il conflitto nucleare? Le parole di Medvedev tradotte nella sua interezza

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Dmitrij Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa ieri ha inviato un messaggio chiaro all'Occidente: "La nota tesi dei paesi occidentali è che non si può permettere alla Russia di vincere la guerra. Ma cosa significa veramente?

Che se non vince la Russia, allora, a quanto pare, l'Ucraina.

L'obiettivo dell'Ucraina nella guerra è riprendersi tutti i territori che in precedenza le appartenevano. Cioè strapparli alla Russia.

Questa è una minaccia all'esistenza del nostro Stato e al crollo della Russia di oggi, quindi ciò costituisce la motivazione diretta per l'applicazione della clausola 19 dei Fondamenti della politica statale della Federazione Russa nel campo della deterrenza nucleare.

In ragione di ciò, ditemi, di grazia, chi è che pianifica il conflitto nucleare?

Che cos'è questa, se non una chiara provocazione di una guerra mondiale con l'uso di armi nucleari?

Chiamiamo le cose col loro nome.

I paesi occidentali stanno spingendo il mondo a una guerra globale. E solo la vittoria completa e definitiva della Russia è una garanzia contro il conflitto mondiale"

E la stampa italiana come ha reagito a queste semplici parole? Che "Medvedev minaccia l'uso del nucleare"! Purtroppo per chi è duro di comprendonio, bisogna ricorrere ai disegnini semplici, per spiegare a chi non vuol capire, o fa finta, come stanno realmente le cose, affinché non si dica poi che la Russia non aveva avvertito. Non minacciato. Ipocriti!

Oggi il Ministero degli esteri russo si è espresso sul nucleare, rilasciando una dichiarazione sulla prevenzione della guerra nucleare la Russia nella sua politica è guidata dal postulato dell’inammissibilità della guerra nucleare e porta una responsabilità particolare come potenza nucleare. Il comunicato, che è pubblicato sul sito web del Ministero degli Esteri russo, fa notare che una reazione con l’uso l’impiego di armi nucleari e ipoteticamente consentita solo in risposta all’aggressione con l’uso di armi di distruzione di massa. Il Ministero degli Esteri russo ha sottolineato che “nell’attuale complicata situazione che si è sviluppata a causa di azioni irresponsabili e spudorate, volte a minare la nostra sicurezza nazionale, diventa decisivo prevenire uno scontro militare tra Stati nucleari. La Russia invita anche le altre potenze nucleari a desistere da qualsiasi tentativo di ledere i reciproci interessi vitali”

 

Marinella Mondaini

Marinella Mondaini

Scrittrice, giornalista, traduttrice. Vive e lavora a Mosca

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti