L'attacco terroristico al ponte di Crimea: cronologia completa e tutte le ultime notizie di queste ore

L'attacco terroristico al ponte di Crimea: cronologia completa e tutte le ultime notizie di queste ore

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il regime di Kiev è tornato a colpire il ponte di Crimea con un attacco che la Russia ha bollato sin da subito e senza mezzi termini come terrorista. L'incidente si è verificato nelle prime ore del mattino di lunedì ha causato il blocco dei trasporti e la morte di due civili che transitavano in auto nel momento dell’attacco. 

La portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha commentato la situazione sui social media, affermando che la decisione di attaccare il ponte è stata presa con il coinvolgimento dei servizi segreti statunitensi e britannici.

"L'attacco di oggi al ponte di Crimea è stato perpetrato dal regime di Kiev. Questo regime è un regime terroristico con tutte le caratteristiche di un gruppo criminale organizzato internazionale. Le decisioni sono prese da funzionari e militari ucraini con il coinvolgimento diretto dei servizi segreti e dei politici statunitensi e britannici", ha scritto la portavoce.

Un’accusa supportata dall’esperto militare russo Alexei Leonkov, che tramite il suo canale Telegram ha affermato che l’utilizzo di un certo tipo di droni indica il coinvolgimento delle SBS britanniche. “I droni di superficie sarebbero stati utilizzati per l'attacco. Questa è una chiara traccia della SBS britannica, che lavora con il GUR delle forze armate ucraine ", ha scritto Leonkov.

Il quotidiano russo Komsomolskaya Pravda ha raccolto le principali notizie su cosa è successo al ponte di Crimea e come si è svolto l’attacco terroristico. 

Cronologia completa dell'attacco terroristico sul ponte di Crimea

Alle 04:21 del 17 luglio 2023, Sergei Aksyonov ha segnalato un'emergenza sul ponte di Crimea nella zona del 145° pilastro dal lato della regione di Krasnodar. Il traffico sull’infrastruttura è stato completamente interrotto.

Alle 05:03 è stato chiesto agli automobilisti di dirigersi verso la Crimea attraverso le nuove regioni della Russia. All'ingresso del distretto di Temryuksky dalla direzione di Slavyansk-on-Kuban e Anapa gli agenti della polizia stradale informano gli automobilisti che il passaggio per il ponte di Crimea è chiuso.

06:39 Il Ministero dei Trasporti della Russia ha riferito che a causa dell'emergenza sulle corsie dal lato della Repubblica di Crimea è stato danneggiato il fondo stradale. Allo stesso tempo, le strutture stesse delle campate sono sui loro supporti, i quali non sono stati danneggiati.

06:52 La circolazione dei treni sul ponte al passaggio "Vysheshebliyevskaya" - "Kerch-Southern New Park" si è fermata a causa dell'emergenza.

07:14 Sono emerse notizie sui morti. L'attacco terroristico ha tolto la vita a una coppia di coniugi di Novy Oskol, la loro figlia è rimasta ferita e si trova in ospedale in uno stato di media gravità. Lo ha riferito il governatore della regione Vyacheslav Gladkov.

08:08 Il consigliere del capo della Crimea Oleg Kryuchkov ha dichiarato che è prevista l'apertura di centri di accoglienza temporanea nella Crimea orientale. In essi i turisti potranno ricevere qualsiasi aiuto e tutte le informazioni necessarie sui percorsi alternativi.

08:46 Il capo del parlamento della Crimea Vladimir Konstantinov ha dichiarato che l'attacco al ponte della Crimea è un crimine del regime terroristico di Kiev. "Kiev non poteva fare a meno di sapere che la parte automobilistica del passaggio è una struttura esclusivamente civile. Ma questo non ha mai fermato i terroristi", ha sottolineato il deputato.

08:50 La circolazione dei treni sul ponte di Crimea è ripresa. Il primo treno "Simferopol-Mosca" ha lasciato Kerch in direzione della regione di Krasnodar.

09:04 I media ucraini hanno riferito che nell'attacco al ponte sono stati utilizzati droni di superficie. Sono coinvolti i servizi di sicurezza e le forze navali dello Stato indipendente.

10:00 Le operazioni di attraversamento del traghetto di Kerch sono riprese.

10:03 Il Comitato nazionale antiterrorismo della Russia ha confermato che l'attacco al ponte di Crimea è stato effettuato alle 03:05 da due droni di superficie ucraini. È stato aperto un procedimento penale con l'articolo "Atto terroristico".

10:04 Anche il Comitato investigativo della Federazione Russa sta indagando sul caso. "L'indagine sta accertando le persone dei servizi speciali e delle formazioni armate ucraine coinvolte nell'organizzazione e nell'esecuzione di questo crimine", ha dichiarato il Comitato investigativo in un comunicato.

10.43 Vengono aperti centri di accoglienza temporanea per i turisti in Crimea.

12:00 Il Presidente russo Vladimir Putin ha ascoltato le notizie sull'attacco terroristico al ponte di Crimea e ha dato istruzioni.

12:12 I costruttori stanno ispezionando il ponte, i termini della riparazione saranno chiari entro sera. Lo ha riferito il vice primo ministro Marat Khusnullin, che a capo della commissione governativa si è recato sul posto.

Danneggiamenti causati dall'attacco terroristico (video)

Queste le informazioni ufficiali fornite dal Comitato nazionale antiterrorismo russo:

- 03:05 Due veicoli di superficie senza equipaggio ucraini hanno effettuato un attacco al ponte di Crimea.

- A seguito di un atto terroristico compiuto dai servizi speciali ucraini, la componente autostradale del ponte di Crimea è stata danneggiata. Due adulti sono stati uccisi e una ragazza è rimasta ferita. 

- È stato aperto un procedimento penale per "Atto terroristico".

- L'indagine ha stabilito che le persone coinvolte nell'organizzazione e nell'esecuzione dell'atto terroristico appartengono ai servizi speciali ucraini e ai gruppi armati.

Vladimir Putin ha dato le prime istruzioni dopo l’attacco al ponte di Crimea 

Il portavoce presidenziale Dmitry Peskov ha riferito ai giornalisti le prime decisioni e reazioni del Presidente Vladimir Putin:

- Vladimir Putin ha ascoltato i rapporti sulla situazione dell'attacco terroristico al ponte di Crimea, il presidente ha dato istruzioni sull'organizzazione del traffico e sui lavori di riparazione e ripristino.

- Intorno alle 19, ora di Mosca, il presidente terrà una riunione in collegamento video. Il vice primo ministro Marat Khusnullin riferirà sulla situazione dal campo.

- "Sappiamo chi c'è dietro a tutto questo, diamo conto dell'insidiosità del regime di Kiev", ha sottolineato Dmitry Peskov.

Danni al ponte di Crimea: cosa è stato danneggiato e distrutto in seguito all'emergenza

Le voci sui danni significativi alle strutture del ponte si sono diffuse immediatamente. Naturalmente, i canali televisivi filo-ucraini hanno iniziato a strombazzare la "vittoria" e la quasi distruzione della struttura. Hanno affermato che dopo l'emergenza i supporti del ponte di Crimea erano stati danneggiati. Tuttavia, il clamore si è rivelato vuoto: nonostante tutti gli sforzi della parte ucraina, che ha strombazzato fin dal mattino che quanto accaduto era "un'operazione dell'SBU e della Marina ucraina", il ponte di Crimea non ha subito alcun danno critico o distruzione.

Così, alle 07:00 il Ministero dei Trasporti ha smentito le voci sui danni ai sostegni del ponte. I sostegni del cavalcavia non sono stati danneggiati, solo la pavimentazione stradale è stata danneggiata. La struttura si trova sui supporti, l'esame dello stato dell’infrastruttura continua.

Al momento non ci sono ingorghi davanti al ponte di Crimea. Alle 10 del mattino non ci sono auto nei punti di ispezione - tutte dirette verso vie alternative.

La famiglia coinvolta

Alle 07:14 il governatore della regione di Belgorod, Vyacheslav Gladkov, ha dichiarato che una coppia di coniugi di Novy Oskol è morta in seguito all'incidente. Stavano viaggiando con la figlia di 14 anni per una vacanza in Crimea.

L'uomo lavorava come camionista e la moglie era impiegata presso il Centro di sostegno all'istruzione.

Aleksey, 40 anni, e Natalia, 36 anni, stavano attraversando il ponte a bordo di una Hyundai crossover. Gli adulti sono morti immediatamente, sul posto. La figlia si è salvata solo per miracolo: la ragazzina viaggiava sul sedile posteriore senza cintura. Al momento dell'incidente, è volata contro il parabrezza e vi è rimasta incastrata. I testimoni oculari hanno sostenuto la studentessa fino all'arrivo dell'ambulanza, come potevano, chiedendole di non muoversi per non farsi male. Ora è sotto la supervisione dei medici, la sua vita non è in pericolo.

Ultime notizie e reazioni delle parti all'attacco terroristico sul ponte di Crimea

La portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha pubblicato un video della cinica confessione del ministro degli Esteri del regime di Kiev Dmitry Kuleba nel commettere attacchi alle regioni russe. Ha definito il regime di Kiev un regime terroristico. "Le decisioni vengono prese dai funzionari e dai militari ucraini con il coinvolgimento diretto dei servizi segreti e dei politici statunitensi e britannici. Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna sono a capo di una struttura terroristica sponsorizzata dallo Stato".

Come a confermare le sue parole, le autorità di Kiev hanno rilasciato una serie di dichiarazioni selvagge fin dalla mattina. Così, il capo del GUR Kirill Budanov ha definito il ponte "una costruzione non necessaria". E nella Verkhovna Rada è stato suggerito che gli assassini di civili che hanno lasciato un bambino orfano dovrebbero essere premiati con riconoscimenti statali.

Denis Pushilin, il capo ad interim della DNR, ha affermato che colpendo i civili e le infrastrutture civili, il nemico sta cercando di coprire i propri fallimenti. "E se prima le autorità ucraine nascondevano tali atti criminali, ora presentano l'attacco terroristico al ponte di Crimea come un risultato nazionale, elevandolo a culto".

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha chiesto una risposta dura alle atrocità terroristiche.

Come funzionano i trasporti dopo l’attacco

La circolazione dei treni sul ponte di Crimea è stata prontamente ripresa. Il primo treno ? 178 "Simferopol-Mosca" già alle 08:34 ha attraversato il ponte di Crimea. Sono stati lanciati altri treni Anapa-Kerch.

Gli aerei per Sochi, sullo sfondo dell'emergenza sul ponte di Crimea, volano in orario, non ci sono cancellazioni né ritardi.

Misure di aiuto ai turisti

E’ stato calcolato che circa 20mila turisti termineranno le loro vacanze nei prossimi giorni. Per loro a Feodosia e Kerch sono stati dislocati 34 punti di accoglienza temporanea dei turisti.

I turisti che stavano per entrare in Crimea saranno rimborsati, non sono previste penali per loro. Lo ha assicurato il presidente dell'Unione russa dell'industria dei viaggi (RST) Ilya Umansky.

Il Ministero dei Villaggi turistici della Crimea ha aperto una sede di coordinamento e una linea telefonica diretta: 8 (800) 511-80-18. In seguito è stato creato anche un chatbot per i turisti: @touristCrimea_bot;

Nel distretto di Temryuksky, nella regione di Krasnodar, è stato formato uno staff operativo per coordinare le azioni di tutti i servizi e organizzare l'assistenza alle persone che si trovano nell'ingorgo stradale all'altezza del ponte.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd di Paolo Desogus Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei di Fabrizio Verde L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio di Marinella Mondaini Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA di Andrea Puccio TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA

TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti