Lavrov: "Nuova architettura di sicurezza in Eurasia"

Lavrov: "Nuova architettura di sicurezza in Eurasia"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Russia considera prioritario il compito di formare una nuova architettura di sicurezza in Eurasia, visto il degrado delle istituzioni euro-atlantiche come l'OSCE, ha dichiarato il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Dato il totale degrado dell'OSCE come simbolo euro-atlantico, viene promosso in primo piano il compito di formare una nuova architettura di sicurezza, uguale e indivisibile, in Eurasia, chiamata a completare e rafforzare la formazione del vasto spazio eurasiatico, che è stato menzionato in diverse occasioni dal presidente Putin, così come il compito di formare una nuova architettura di sicurezza, uguale e indivisibile, in Eurasia, e si sta formando grazie agli sforzi congiunti dell'Unione Economica Eurasiatica, dell'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, dell'Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico e della Comunità degli Stati Indipendenti", ha sottolineato Sergey Lavrov come riportato da Sputnik.


Il rafforzamento di questo processo contribuirà a formare una solida base economica per promuovere la questione della sicurezza nel vasto continente eurasiatico", ha aggiunto.


"Nell'ottobre del 2023 abbiamo intrapreso il lavoro pratico per gettare le basi di questo sistema. La Russia ha partecipato alla conferenza internazionale organizzata a Minsk dalla Bielorussia, che all'epoca presiedeva l'Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva, e dedicata alle prospettive di formazione di un sistema di sicurezza eurasiatico. Questo lavoro continua nell'ambito di vari forum", ha spiegato Lavrov. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti