Leader di Hamas: Siamo dalla parte della Siria di fronte all'occupazione israeliana

Leader di Hamas: Siamo dalla parte della Siria di fronte all'occupazione israeliana

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.

Hamas assicura di essere dalla parte della Siria nello scontro con Israele e che le posizioni della Resistenza contro questo regime non sono mai cambiate.

"Siamo con tutto ciò che è contro Israele, e quindi siamo con la Siria contro l'occupazione israeliana" , ha dichiarato Mahmud al-Zahar, membro del comitato politico del Movimento di resistenza islamica palestinese (Hamas) in un'intervista alla rete televisiva libanese  Al-Mayadeen.

Un cambio di rotta, se si pensa che poco dopo l'inizio della guerra per procura alla Siria, Hamas, soprattutto il braccio politico, sostenne il sedicente "esercito siriano libero", FSA, con i soldi di Turchia e Qatar che influirono molto. Mentre la Siria veniva distrutta soprattutto per la sua costante posizione a fianco della causa palestinese.

Hamas, che fino al 2011 aveva un suo quartier generale a Damasco, non ha ancora, in realtà ristabilito relazioni con il governo siriano, anche se la sua posizione si è modificata rispetto agli inizi della guerra di aggressione alla Siria.

Comunque, Zahar si è ricreduto ed ha ribadito, che le fazioni palestinesi non abbandoneranno stati, gruppi e individui che hanno autenticamente sostenuto il popolo palestinese senza cambiare la loro posizione finora.

"Siamo nemici di Israele, come il popolo palestinese in Libano e la Resistenza libanese, Iran e Siria e dobbiamo avere un buon rapporto con tutti coloro che compongono la mappa dei nemici di Israele", ha sottolineato.

Ha poi spiegato che "ciò che ci unisce è l'ostilità verso Israele e ciò che ci separa è la cooperazione con essa", condannando anche gli accordi per normalizzare le relazioni tra alcuni paesi arabi con il regime israeliano.

Inoltre, Al-Zahar ha condannato la posizione dell'amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump contro i territori occupati, compreso il piano di annessione della Cisgiordania occupata.

"Non dobbiamo ripetere esperimenti falliti a spese della causa palestinese, e non essere soggetti a ordini e direttive da parte di terzi, arabi o meno", ha ricordato.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi di Francesco Erspamer  Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Il libro di Giavazzi da leggere per capire che cos'è il governo Draghi

Europei, Uiguri e i deliri di Washington   di Bruno Guigue Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Europei, Uiguri e i deliri di Washington

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile di Giuseppe Masala Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Il governo Draghi nasce già vecchio e inutile

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo? di Antonio Di Siena Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Più sanità pubblica quando la rivendichiamo?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti