L'Iran avverte che "risponderà con fermezza" se Israele cercherà di bloccare il commercio del petrolio via mare

L'Iran avverte che "risponderà con fermezza" se Israele cercherà di bloccare il commercio del petrolio via mare

La scorsa settimana, il primo ministro del regime israeliano, Benjamin Netanyahu ha avvertito che la Marina israeliana potrebbe agire contro quello che ha definito "contrabbando" di petrolio iraniano.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


La scorsa settimana, il primo ministro del regime israeliano, Benjamin Netanyahu ha avvertito che la Marina israeliana potrebbe agire contro quello che ha definito "contrabbando" di petrolio iraniano.
 
Il ministro della Difesa iraniano, Amir Hatami, ha affermato che Teheran risponderà fermamente a qualsiasi azione navale israeliana contro le sue spedizioni petrolifere. Le dichiarazioni arrivano una settimana dopo che il primo ministro del regime israeliano Benjamin Netanyahu ha minacciato la possibilitò che la marina del suo paese avrebbe potuto agire contro il "contrabbando" di petrolio iraniano che, secondo lui, viola le sanzioni statunitensi.
 
In risposta, Hatami ha ribadito che Teheran ha la capacità militare di affrontare qualsiasi intervento israeliano e ha affermato che la comunità internazionale non accetterebbe nemmeno un'azione del genere.
 
"Le forze armate iraniane hanno certamente la capacità di proteggere le linee marittime del paese nel migliore dei modi contro ogni possibile minaccia", ha spiegato Hatami alla Reuters, aggiungendo che se si verificasse qualche provocazione, il suo paese, che ha uno delle le flotte petrolifere più grandi del mondo "risponderà con fermezza".
 

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti