L'UNICEF condanna Israele per il ferimento di 29 bambini ad Al-Quds

L'UNICEF condanna Israele per il ferimento di 29 bambini ad Al-Quds

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

L'Unicef esorta Israele ad "astenersi dall'usare la violenza sui bambini" e denuncia che 29 minori sono stati feriti dalla repressione israeliana ad Al-Quds.

In una dichiarazione congiunta rilasciata ieri sera, il direttore regionale del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) per l'Asia occidentale e il Nord Africa, Ted Chaiban, e il rappresentante speciale delle Nazioni Unite di questo organismo nello Stato di Palestina, Lucia Elmi, hanno criticato il fatto che questi minori siano ricoverato in ospedale per lesioni alla testa e alla colonna vertebrale.

Il rapporto denuncia che tra i feriti c'è un neonato, di un solo anno, e avverte che le forze di sicurezza del regime israeliano hanno arrestato anche otto minori. L'Unicef ha rivelato che gli israeliani impediscono alle ambulanze di avere accesso ai feriti nelle aree in cui si svolgono le rivolte.

 “Tutti i bambini devono essere protetti dalla violenza e tenuti sempre lontani dai pericoli. Il diritto delle famiglie di accedere a qualsiasi luogo di culto deve essere preservato e i feriti hanno il diritto di ricevere assistenza senza restrizioni” , si ricorda nel documento.

Nel frattempo, il Segretario generale delle Nazioni Unite (ONU), António Guterres, ha deplorato in un comunicato le continue violenze che si sono verificate nella parte orientale di Al-Quds e gli sgomberi dei palestinesi dalle loro case nei quartieri di Sheikh Yarrah e Silwan, e ha invitato le autorità israeliane a fermare la demolizione delle case palestinesi e i loro sgomberi forzati.

La città santa di Al-Quds è teatro delle proteste dei palestinesi che manifestano contro Israele per le restrizioni imposte all'accesso alla spianata della moschea di Al-Aqsa, nonché per la prevista espulsione delle famiglie palestinesi dal quartiere di Sheikh Jarrah, con lo scopo di avvantaggiare i coloni israeliani. 

Le forze del regime israeliano reprimono con mano pesante i manifestanti palestinesi . Quasi 300 persone sono state ferite dagli attacchi israeliani a Sheikh Yarrah e nelle vicinanze della moschea, secondo l'Unicef.

 

Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni? di Paolo Desogus Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni?

Cosa aspetti Landini che ripristinano le corporazioni?

Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice di Giorgio Cremaschi Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice

Omicidio Adil Belakhdim. Padroni assassini, governo complice

Mascherine all'aperto. Nel Cts c'è chi sfida ancora l'ovvietà di Francesco Santoianni Mascherine all'aperto. Nel Cts c'è chi sfida ancora l'ovvietà

Mascherine all'aperto. Nel Cts c'è chi sfida ancora l'ovvietà

Per chi si era illuso per il vertice di Ginevra di Marinella Mondaini Per chi si era illuso per il vertice di Ginevra

Per chi si era illuso per il vertice di Ginevra

L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie... di Giuseppe Masala L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie...

L'UE vuole il "Fauci europeo" per le prossime pandemie...

Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition  di  Leo Essen Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition 

Cina sotto attacco della Open Ran Policy Coalition 

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti