ALBA LATINA/Ma che strana dittatura quella venezuelana...

Ma che strana dittatura quella venezuelana...

 

l'AntiDiplomatico ha bisogno del tuo aiuto. Una tua piccola donazione può essere vitale per la nostra battaglia di informazione.


Riceviamo e molto volentiamo pubblichiamo


di Andrea Mencarelli


Davvero strana questa "dittatura" venezuelana in cui un "feroce e brutale tiranno" come il Presidente Nicolás Maduro invita degli osservatori internazionali per garantire la trasparenza in vista delle elezioni legislative del 6 dicembre per il rinnovo dell'Assemblea Nazionale.

Una "dittatura" in cui durante le scorse settimane si sono svolte in tutte le province giornate speciali di registrazione degli elettori, mentre il Consiglio Nazionale Elettorale ha approvato l'aumento del numero di deputati da 167 a 277 e convalidato la partecipazione di ben 87 organizzazioni politiche le quali potranno presentare candidati, di cui una ventina a livello nazionale.

Per fortura che in America Latina esistono le "vere democrazie", come l'Ecuador di Lenín Moreno, dove il Consiglio Nazionale Elettorale ha ufficialmente impedito al movimento Fuerza Compromiso Social dell'ex presidente Rafael Correa di partecipare alle prossime elezione, oppure la Bolivia, dove la destra golpista di Luis Fernando Camacho e la presidenza de facto di Jeanine Áñez stanno cercando di far fuori il candidato del Movimiento al Socialismo (MAS), Luis Arce, braccio destro di Evo Morales Ayma.

Aspetto con ansia la candidatura degli "specialisti internazionali di democrazia" di la Repubblica, Corriere della Sera, La Stampa e in generale dei "democratici" media mainstream come osservatori internazionali in Venezuela.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa