Martin Wolf (FT) definisce la Russia invulnerabile dal punto di vista energetico

Martin Wolf (FT) definisce la Russia invulnerabile dal punto di vista energetico

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Le sanzioni occidentali sono efficaci contro la Russia? Esprime dubbi a tal proposito il giornalista britannico che si occupa di economia, Martin Wolf, editorialista del Financial Times. 

In un’intervista con il quotidiano spagnolo ‘El Mundo’ l’economista ha definito la Russia praticamente invulnerabile dal punto di vista energetico.

"La Russia troverà sempre un acquirente per il carburante", ha affermato.

L'esperto ha osservato che le misure restrittive anti-russe non avranno mai modo di funzionare come si aspetta l'Occidente.

"Le sanzioni economiche contro la Russia funzionerebbero meglio se fossero più severe e includessero il gas, ma non saranno mai completamente impenetrabili perché la Russia può acquistare, ad esempio, attraverso la Cina", ha affermato l'analista, osservando che l'Occidente non è in grado di costringere il mondo intero all'embargo. 

Dopo l'inizio dell'operazione speciale militare russa in Ucraina per smilitarizzare e denazificare il regime di Kiev, l'Occidente ha intensificato la pressione delle sanzioni su Mosca. Le misure restrittive sono rivolte principalmente al settore bancario e all'offerta di prodotti high-tech. Molti paesi hanno annunciato il congelamento dei beni russi. Gli appelli a ridurre la dipendenza dalle risorse energetiche russe sono diventati più forti in Europa anche se al momento questa ipotesi non sembra praticabile nel breve periodo. L’imposizione di sanzioni ha già provocato problemi economici all'Occidente stesso, provocando un aumento dei prezzi dei carburanti e dei generi alimentari.

Il Cremlino ha definito le sanzioni una guerra economica. Come ha osservato il presidente Vladimir Putin, le sanzioni hanno inferto un duro colpo all'intera economia globale e l'obiettivo principale dell'Occidente è peggiorare la vita di milioni di persone.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai