Migranti in Venezuela: quanti sono e da dove provengono?

Migranti in Venezuela: quanti sono e da dove provengono?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



teleSUR
 

Il 29 percento della popolazione residente in Venezuela è composta da migranti, tra i quali la maggior parte arriva dalla Colombia.

 

 

Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha presentato le cifre ufficiali sui migranti residenti nel paese, che provengono principalmente da Centro e Sudamerica, Europa, Asia e Africa.

 

Durante una conferenza stampa dal Palazzo Miraflores di Caracas (capitale), il capo dello Stato ha sottolineato che il 29% della popolazione in Venezuela corrisponde a stranieri.

 


 

Colombiani in Venezuela

 

 

Il presidente ha anche riferito che la maggior parte dei migranti che vivono in Venezuela provengono originariamente dalla Colombia, un paese di confine, poiché il Venezuela è la principale destinazione di questa popolazione dopo aver lasciato il proprio territorio.

 

Il presidente ha anche spiegato che al secondo posto vi sono Stati Uniti (USA) ed Europa con 2.500.000, seguiti da Costa Rica, Panama, Perù, Cile, Argentina e Brasile, con 1.500.000 cittadini, per un totale di 12.100.000 colombiani all'estero.

 

"Più del 25 percento della popolazione colombiana. Chi soffre una crisi migratoria?" Ha chiesto il capo del Governo.

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano di Marinella Mondaini 21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano

21 settembre. Il discorso integrale di Vladimir Putin in italiano

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli di Michelangelo Severgnini Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli

Dal Covid alle guerre Nato: Figliuolo "premiato" a Tripoli

Von Der Leyen e le elezioni italiane di Pasquale Cicalese Von Der Leyen e le elezioni italiane

Von Der Leyen e le elezioni italiane

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra